Tra shopping, degustazioni e visite guidate 4 blogger alla scoperta di Piacenza fotogallery

Più informazioni su

Piacenza bella addormentata, aspetta il “bacio social” di quattro blogger e influencer per spiccare finalmente il volo verso un marketing territoriale al passo con i tempi.

E’ la scommessa della cabina di regia “Piacenza vive il suo centro storico”, che unisce il Comune di Piacenza (Assessorato al commercio) e le principali associazioni di categoria del commercio locali che, grazie alla collaborazione con Igers Piacenza ha organizzato il primo blog tour a Piacenza.

Nel weekend 4 blogger Giorgia Di Sabatino (@cookthelook), food blogger autrice del blog Cook the Look, Marika Marangella (@marikamarangella), travel blogger e social media manager di professione, Federico Graziati (@federicograziati), travel blogger autore del blog di viaggi Federico Graziati, Gloria di Blasi (@vitasumarte_g), life style blogger autrice del celebre blog di lifestyle Vita Su Marte, sono andati alla scoperta del centro storico.

Ad eccezione di Gloria, che già conosce e apprezza i nostri salumi, come la coppa piacentina, ed ha avuto modo di assistere a una rappresentazione lirica al teatro Municipale, Piacenza è, per gli ospiti social, una meta inedita tutta da scoprire.

La proposta messa a punto dalla cabina di regia è quindi un mix di cucina, arte e shopping.

Tra una colazione in terrazza all’albergo Roma, insieme agli assessori Jonathan Papamarenghi e Stefano Cavalli, una passeggiata in piazza Cavalli animata dl mercato cittadino, i 4 blogger hanno assaporato le eccellenze enogastronomiche locali alla Taverna del Gusto in via Taverna.

Dopo una visita in Duomo e la discesa nel pozzo di Sant’Antonino, gli influencer si sono dedicati agli acquisti in alcuni negozi del centro: Giorgia ha degustato il cioccolato Bardini, Marika ha trovato il suo profumo su misura nel negozio di profumi L’alchimista, Federico ha provato diversi outfit nel negozio Pellizzari e Gloria ha avuto una libraia tutta per sé grazie a Sara di Bookbank.

Un mix tra cultura e relax riproposto anche nella seconda giornata, con la visita alla mostra dedicata ad Annibale al Farnese e per finire in bellezza pranzo dall’oste degli osti di Piacenza, il mitico Gnasso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.