Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Rotary

“Storia dei sentimenti umani”, Oscar Farinetti al Municipale il 5 aprile

Gruppo Piacentino

(distretto 2050)

IL BLOG

 

“STORIA DEI SENTIMENTI UMANI”: Oscar Farinetti al Municipale

Tutti i Rotariani del gruppo Piacentino sono lieti di presentare un grandissimo evento che li vede tutti coinvolti.

I Rotary Club Sant’Antonino, Rotary Club Piacenza, Rotary Club Farnese, Rotary Club Valtidone, Rotary Club Fiorenzuola, Rotary Club Piacenza Valli Nure e Trebbia, Rotary Club Cortemaggiore Pallavicino, insieme ai 2 Rotatact Club Piacenza e Fiorenzuola e all’Inner Wheel Club di Piacenza: tutti insieme a Teatro per acquistare e donare un macchinario al Centro Trapianti di Midollo Osseo dell’Ospedale di Piacenza.

E’ stato organizzato un evento speciale al Teatro Municipale, in programma venerdì 5 aprile alle 21, con il patrocinio e con la collaborazione del Comune di Piacenza, e con la partecipazione gratuita di Oscar Farinetti che persentera’ e regalerà ai Piacentini uno spettacolo unico: “STORIA DEI SENTIMENTI UMANI”.

I biglietti sono già disponibili presso la sede centrale della Banca di Piacenza oppure contattando direttamente i recapiti 3458385777, sabato.mg@libero.it.

“Oltre ad assistere ad uno spettacolo divertente, entusiasmante e unico, in cui Oscar Farinetti ci accompagnerà in un grande viaggio che racconta dei nostri sentimenti, di noi e del nostro Bel Paese, il più bello e il più grande del Mondo, ciascuno di noi e di voi che saremo a Teatro – dichiara Maria Grazia Sabato, Presidente del Rotary Club Sant’Antonino – contribuirà all’acquisto di un macchinario prezioso per il Centro Trapianti Midollo Osseo!”.

“La nostra misson come Rotariani per questo service è totalmente dedicata a un importante aiuto al Centro Trapianti di Midollo Osseo, al Dr. Daniele Vallisa, direttore del reparto di Ematologia e del Centro stesso, e alla Dott.ssa Angela Rossi, responsabile del reparto di Immunogenetica e manipolazione cellule staminali. Il nostro Sindaco Patrizia Barbieri, l’assessore Jonathan Papamarenghi e l’amministrazione comunale tutta sono stati molto sensibili e ci hanno offerto patrocinio e collaborazione, perchè hanno compreso da subito quanto importate sia quest’iniziativa”.

“Siamo felici di poter contribuire, con il macchinario che acquisteremo, a una maggiore sicurezza nelle procedure trapiantologiche, per aiutare sempre più pazienti affetti da gravi patologie del sistema emopoietico (leucemie, linfomi, malattie congenite eritrocitarie)”.

“Da sempre siamo sensibili e attivi verso un miglioramento dell’apparato sanitario e della sua efficienza – continua Maria Grazia Sabato – e questa volta abbiamo preferito orientarci verso un concreto aiuto a un istituto Piacentino, dove abbiamo delle eccellenze a impegnarsi ogni giorno verso i tanti pazienti che vi si rivolgono. Oscar Farinetti è stato lieto di aiutarci in questo nobile intento, ha accolto subito la nostra proposta ed è entusiasta di venire a Piacenza nel nostro Teatro Municipale”.

“Racconterò ai piacentini, a cui sono molto legato da anni – spiega lo stesso Farinetti – perché considero i sentimenti umani la base su cui si costruisce la felicità o l’infelicità umana, e parlo di tutte le sfere della felicità: personale, famigliare, sociale ed economica. Sono convinto che occorra occuparsi di sentimenti umani se si desidera arrivare a comportamenti di qualità”.

“E apprezzo molto e sposo – continua – questa iniziativa di tutti i Rotary del Gruppo Piacentino, che hanno deciso di unire le forze per dare un aiuto concreto a un Centro importantissimo per la cura di gravi patologie. Bellissimo vederli attivi e propositivi tutti insieme, una grande squadra:  partono anche loro, tutti questi Rotariani, dai sentimenti, dal sentimento soprattutto del servizio, della generosità e della collaborazione.”

“Il Programma Trapianti del nostro CSE (Cellule Staminali Emopoietiche) dell’AUSL di Piacenza – dichiara il Dr. Daniele Vallisa – prevede la possibilità di effettuare tutte le tipologie di trapianto di Cellule Staminali Emopoietiche per la cura delle malattie oncoematologiche e delle patologie genetiche gravi del sistema emopoietico.Siamo grati ai Rotary Club di Piacenza per l’interesse dimostrato verso la nostra struttura!”.

“La realizzazione del percorso di cura – aggiunge la Dott.ssa Angela Rossi – avviene a Piacenza con la garanzia dei massimi livelli di qualità garantiti dalla supervisione di un ente esterno europeo chiamato JACIE che sovraintende tutto il processo di cura fin dalla diagnosi, non solo nelle procedure ma anche nella competence professionale degli operatori sanitari (infermieri, medici, farmacisti, biologi)”

“Vi aspettiamo numerosi, numerosissimi!” concludono in coro M.Grazia Sabato e Oscar Farinetti, insieme a tutti i Presidenti dei Club del Gruppo Piacentino: Giancarlo Gerosa (del Rotary Piacenza), Roberto Gatti (del Rotary Farnese), Riccardo Cioce (del Rotary Valli Nure e Trebbia), Mirco Valla (del Rotary Valtidone), Marcello Redaelli (del Rotary Fiorenzuola), Stefano Rancan (del Rotary Cortemaggiore Pallavicino), Pietro Zerioli (del Rotaract Piacenza). Alessandro Banin (del Rotaract Fiorenzuola), Laura Fiocchi Mori (del Inner Wheel Club).

LA LOCANDINA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.