“Un incanto di donna, tra musica e teatro”, evento ai Teatini

Domenica 10 marzo 2019 alle ore 18 alla Sala dei Teatini di Piacenza (via Scalabrini 9) l’Associazione Amici della Lirica di Piacenza, in collaborazione con Fondazione Teatri Piacenza, BN1, TREEHOUSE e Fotostudio Del Papa, presentano “Un incanto di Donna. Tra Musica e Teatro”, una bella occasione per festeggiare la donna e la femminilità.

Gli ingredienti di questo spettacolo? Le voci, tutte rigorosamente femminili, del Coro InControCanto, il Direttore del Coro M° Massimo Mazza e il M° Emanuele Rugoni al pianoforte, la splendida location della Sala dei Teatini di Piacenza e…il Teatro.

InControCanto rispettando l’originaria radice del filone gospel/soul, si serve del solo accompagnamento del pianoforte. Volendo sperimentare altri generi musicali, con gli anni, il Coro ha ampliato il repertorio, arricchendolo con brani jazz e pop, prestando sempre più attenzione alla vocalità, all’interpretazione e alle coreografie.

A coloro che interverranno verrà offerto un omaggio da parte di BN1 e TREEHOUSE. L’ingresso è gratuito e l’invito esteso a tutta la cittadinanza.

Ricordiamo che è possibile associarsi agli Amici della Lirica durante qualsiasi evento, scrivendo ad amiciliricapiacenza@libero.it o telefonando al +39 333 5320655.

InControCanto – Nel 1996 nasce il Coro InControCanto, con la caratteristica di avere una struttura armonica formata da voci femminili accompagnate al pianoforte, rispettando l’originaria radice del filone gospel/soul. Volendo sperimentare altri generi musicali, con gli anni, il Coro ha ampliato il repertorio, arricchendolo con brani jazz e pop, prestando sempre più attenzione alla vocalità, all’interpretazione e alle coreografie.

Per questo, partecipa annualmente a seminari di vocalità. Da Settembre 2013 la Direzione è affidata all’esperienza e professionalità del Maestro Massimo Mazza. Sin dai suoi esordi il Coro è accompagnato al pianoforte da Emanuele Rugoni, che ne cura gli arrangiamenti.

Negli anni il Coro è stato protagonista di numerosi concerti e manifestazioni, laddove l’aspetto artistico si è unito a quello umano e solidale; ricordiamo tra altri, i concerti per Emergency, Medici senza Frintiere, i City Angels e Avis.

Incontrocanto si è esibito in varie località della Brianza, a Roma, in Abruzzo, in Piemonte, in Valle d’Aosta, in Emilia Romagna, in luoghi di notevole valore artistico quali: la Sala dei Teatini a Piacenza, il Duomo di Vasto, l’Abbazia di Chiaravalle e, evento rarissimo, il Coro si è esibito nel 2007 nel Duomo di Milano. Da anni il Coro viene chiamato nell’ambito del Festival Jazz di Ascona (Svizzera); nel dicembre 2014/ gennaio 2015 ha partecipato, cantando brani gospel e natalizi, nello spettacolo Magic Winter, presso il Parco divertimenti più grande d’Italia, Gardaland.

Il Direttore del Coro InControCanto, Massimo MazzaMassimo Mazza nasce a Rho (MI) nel 1991 e nell’anno 1999, inizia ad affacciarsi al mondo della voce e del coro, che gli permette attualmente di farsi notare, in ambito nazionale, in qualità di Direttore ed insegnante vocale.

In qualità di Direttore di coro dal 2002 al 2006 incomincia a dirigere varie formazioni corali nella provincia di Milano, Bergamo, Brescia, Gorizia, Alessandria, Savona. Attualmente è Direttore e Direttore artistico del coro “In Laetitia Chorus” di Arese con il quale ha ricevuto importanti riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale e del Coro “InControCanto” di Vimercate.

Dal 2007 al 2008 studia vocalità con vari insegnanti tra cui spicca il nome del M° Paolo Loss e dal 2009 studia direzione di coro a Stoccolma con il M.° Natsoon. Ha collaborato e collabora tutt’ora con la Compagnia della Rancia come preparatore dei cori (per i musical Cats, stagione 2010-2011 e Happy Days stagione 2011-2012).

Da settembre del 2009 è membro della Commissione Artistica dell’ USCI (Unione Società Corali Italiane) di Milano. Inoltre collabora con molteplici orchestre, tra le quali: l’Orchestra Stabile di Bergamo, l’Orchestra Stabile di Como, l’Orchestra ”G. Cantelli” di Milano, l’Orchestra ”G. Verdi” di Milano diretta dal M° Gianluigi Gelmetti, l’Orchestra sinfonica di S. Remo, l’Orchestra sinfonica di Savona, l’Orchestra Italiana di Milano, l’Orchestra Italiana di Piacenza diretta dal M° Nello Santi, l’Orchestra di LaSpezia, l’Orchestra “Mozart” di Milano, l’Orchestra del Conservatorio di Lugano, l’Orchestra di Lodi, l’Orchestra dell’ Insubria diretta dal M° Marc Andreae, l’Orchestra di Novara, l’Orchestra UECO, l’Orchestra civica di fiati della Valtellina diretta dal M°Lorenzo DallaFonte, l’ Orchestra giovanile dell’Armenia, l’Orchestra Mahler Chamber Orchestra diretta dal M° Wolfram Christ, l’ Orchestra Mozart diretta dal M° Claudio Abbado e dal M° John Eliot Gardiner.

Il Pianista Emanuele RugoniEmanuele Rugoni, nato il 5 luglio 1975, inizia all’età di 7 anni la sua esperienza musicale studiando clarinetto sotto la guida del M° Vincenzo Arcamone. A 9 anni, da autodidatta, inizia lo studio del pianoforte volgendo immediatamente i suoi interessi alle tastiere e ai sintetizzatori elettronici, tutto ciò che riguarda DAW (Digital Audio Workstation), ai processi di registrazione e ai processi di mastering.

All’età di 14 anni si dedica allo studio della chitarra acustica e della chitarra elettrica diplomandosi nel 2001. Le esperienze lavorative portano il nome di Mediaset, Rai e TeleLombardia (musicista e arrangiatore di jingles per spot televisivi).

Nel 1996 partecipa alla costituzione dell’associazione musicale InControCanto, dove tuttora continua a svolgere l’attività di pianista accompagnatore e arrangiatore. Nel 2005, collaborando con una nota azienda italiana, produttrice di sitemi HT d’alto livello, fonda la “Chario Ensemble”, una Big Band dove lo vede coinvolto come direttore artistico e arrangiatore. Attualmente è coinvolto in varie realtà musicali a livello nazionale come strumentista e arrangiatore musicale.

Nel 2010, fonda una tribute band (www.bbcoverband.com) costituita da noti musicisti nazionali, che propone brani del celebre artista Bon Jovi in arrangiamenti originali. Nel 2013 dà vita alla realtà musicale “JQUARTET” (www.jquartet.com), un quartetto composto da valevoli musicisti che propone in Jazz moderno un repertorio dalle sonorità e riarrangiamenti di evergreen musicali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.