PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“E’ un sollievo per i miei cittadini. Ora si proceda al sequestro dell’area”

“E’ un sollievo per la mia cittadinanza, oggi si chiude un capitolo che ci consente di garantire maggiore sicurezza e legalità sul territorio di Caorso”.

Il sindaco Roberta Battaglia commenta così l’esito dell’operazione messa in campo dai carabinieri di Piacenza, incentrata sui traffici illeciti del campo nomadi di Caorso. Il “capobanda” del gruppo era arrivato a minacciarla, negli uffici del primo cittadino in Municipio.

“Devo dire grazie all’Arma dei carabinieri e alla Polizia Municipale. Sono stata presa di mira per diverso tempo, da chi mi considerava un elemento di disturbo nella loro attività – dice Battaglia -. Questa giornata per me è un sollievo, per la mia cittadinanza, che deve debellati episodi criminosi, e anche a titolo personale”.

“Devo dire che in questi mesi sono sempre stata tranquilla, mi sono sentita protetta e rassicurata, sia io che la mia famiglia, dal fatto che le indagini fossero in corso. Oggi si chiude un capitolo e spero se ne apra presto un altro con il sequestro dell’area del campo nomadi, dove i beni presenti sono stati acquisiti in modo illegale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.