PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Visite ed esami non disdetti: l’Ausl spedisce 5mila e 500 sanzioni

A chiunque può capitare di non potersi presentare a una visita o un esame sanitario. In questo caso è necessario disdire la prenotazione.

“Si tratta – rimarca l’Ausl – di un gesto di rispetto nei confronti degli altri, che consente di migliorare l’efficienza del sistema a vantaggio di tutti: in questo modo, infatti, la prestazione sanitaria viene resa disponibile per un altro utente, che altrimenti avrebbe dovuto aspettare più a lungo.

Dal 2016, chi non disdice in tempo utile o non si presenta all’appuntamento riceve di una sanzione. In questi giorni l’Azienda Usl di Piacenza ha inviato tramite posta circa 5mila e 500 avvisi ai cittadini che non si sono presentati a una visita o a un esame diagnostico nel corso del 2018.

Le persone che non hanno disdetto o spostato una prenotazione nei tempi previsti sono chiamate a pagare una sanzione che si aggiunge al ticket. Il provvedimento riguarda tutti i cittadini, compresi coloro che avrebbero diritto all’esenzione (sia per reddito sia per patologia o invalidità).

Può capitare che la mancata disdetta o lo spostamento dell’appuntamento siano giustificabili: per esempio, se la persona non si è presentata per un lutto, un incidente, una malattia o un ricovero.

Cosa si può fare per sapere se la mancata disdetta è giustificabile? Sul sito web dell’Ausl di Piacenza sono elencati tutti i motivi ritenuti validi

http://www.ausl.pc.it/link_accesso/Giustificazioni_mancata_disdetta.pdf

Oppure chiamare il numero 0523/989620: un risponditore automatico fornisce l’elenco dei casi possibili. Se la mancata disdetta è giustificabile, per evitare di pagare la sanzione è possibile richiederne l’annullamento.

Per farlo basta compilare il modulo pubblicato sul sito (http://www.ausl.pc.it/link_accesso/prenotazioni.asp).

È importante soprattutto inviare la documentazione che si ritiene necessaria per giustificare quanto accaduto (certificato medico, verbale dei vigili in caso di incidente, certificato di morte per un lutto, etc).

Il tutto può essere inviato entro 30 giorni dal ricevimento del verbale di sanzione:

– tramite posta elettronica all’indirizzo internet: contatinfo@pec.ausl.pc.it

– per posta, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: all’Azienda USL di Piacenza – Ufficio Protocollo – Via A. Anguissola n.15 – 29121 Piacenza

– tramite fax al n. 0523 398775

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.