Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Civico 11

Al Garilli che sembra un formicaio: la cronaca di una partita epica foto

Tornano gli articoli e i reportage della “Redazione del Civico 11“. E non si poteva che partire dallo stadio Garilli, con la partita epica contro l’Entella.

Luca Tinelli ci fa la sua cronaca del match senza nascondere le emozioni del tifoso. Ecco il suo pezzo.

Per ripartire, vi racconterò un’impresa epica in grado di dare una svolta alla Storia di una città e di una squadra di calcio che con spirito di gruppo, passione per il proprio lavoro, costanza e determinazione e anche grazie ai propri tifosi, riesce a raggiungere obbiettivi importanti.

Martedì 23 Aprile c’è Piacenza 1919-Virtus Entella, per la partita c’è un’ampia prevendita di biglietti per il match.

I biglietti li hanno esauriti in poco tempo perciò ne hanno stampati ulteriori 2 mila. Martedì 23 Aprile 2019 ore 20:30 entro allo Stadio Leonardo Garilli di Piacenza, nel parcheggio ci sono tante persone che si apprestano ad entrare per vedere il match, viste dall’alto sembrano tante formiche che portano del cibo nel formicaio, proprio come in Bugs Life: mega mini mondo.

Il Garilli è pieno zeppo di gente, ci sono 8mila e 500 presenti allo Stadio. C’è gente che canta e muove le mani e altre munite di bandiere rosse o bianche di svariate misure. La partita Piacenza 1919-Virtus Entella è il recupero della 9^ giornata di campionato serie C ed è valevole per il primo posto della classifica del girone A, in quanto il Piacenza 1919 è secondo con 68 punti e l’Entella guida la classifica con 69 punti, quindi 1 punto di distacco e la prima va in serie B, a fine maggio.

Inizia la partita con lo speaker che annuncia le rispettive formazioni, è equilibrata però l’arbitro, secondo me, segna molti falli al Piacenza e meno all’Entella anche molto evidenti e duri.

A metà del primo tempo si è presentata un’occasione molto golosa per entrambe le squadre, l’occasione più clamorosa è quella del Piacenza: il pallone viene crossato in area dove non c’è nessuno dell’Entella tranne il portiere, il numero 9 nostro si fionda in scivolata sul pallone in corsa per insaccarlo, ma sbaglia e il pallone esce. Il primo tempo termina sullo 0-0, con questo risultato l’Entella avrebbe 70 punti e il Piacenza 69.

Nel secondo tempo la partita si fa molto più dura perché incomincia a piovere con costanza. L’Entella, secondo me, appare più stanca e nervos,a perché non ha sfruttato l’occasione del 1° tempo e non riesce a chiudere la partita. Invece il Piacenza riesce a sbloccare il match con un bellissimo goal di testa al 68° di Sestu su cross di Corradi.

L’Entella ormai non ragiona più e si vede che ha rallentato il ritmo di gioco, ormai c’è la supremazia del Piacenza 1919. La partita finisce con la vittoria del Piacenza Calcio 1919 per 1-0 sulla Virtus Entella. Per le strade ci sono le macchine che strombazzano con i clacson, c’è aria di festeggiamenti che vanno avanti per molto.

Il Piacenza potrebbe andare in serie B e chissà, magari tra un paio di anni, si potrà tornare in serie A come ai tempi di Gigi Riccio e Darione Hubner.

Luca Tinelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.