Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

In Cattolica è sfida tra business plan per la miglior idea d’impresa

Sfida tra business plan, per scegliere la miglior idea d’impresa elaborata dagli studenti della Facoltà di Economia e Giurisprudenza.

Appuntamento venerdì 3 maggio, dalle ore 14.30 nell’Aula I dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, con “Un futuro da imprenditori”, la gara tra gli studenti e la loro idea imprenditoriale.

Per l’ottavo anno consecutivo l’evento conclusivo del Corso di Imprenditorialità tenuto dal professor Fabio Antoldi vede 56 studenti della Laurea Magistrale in Gestione d’Azienda suddivisi in 12 gruppi gareggiare davanti ad una commissione di esperti, per dimostrare di aver imparato come formalizzare in maniera efficace, all’interno di un documento fondamentale come quello del Business Plan, scelte strategiche di medio – lungo termine, con particolare riferimento all’avvio, di una nuova impresa.

Davanti ad una giuria formata da rappresentanti del mondo bancario, della ricerca, delle pubbliche amministrazioni, dell’impresa e delle professioni, verranno presentati in sessioni parallele i 12 progetti imprenditoriali elaborati dagli studenti.

Tutti i progetti presentati si caratterizzano per la forte valenza innovativa e spaziano nei settori più diversi: dall’ intelligenza artificiale, alle app per smart phones, fino a soluzioni rivolte alla sostenibilità ambientale e sociale, ma solo tre verranno premiati e saliranno sul podio.

Questa iniziativa della facoltà di Economia e Giurisprudenza ha l’obiettivo “di incoraggiare i giovani a mettere in gioco il valore sociale, la propria creatività, lo spirito di gruppo e le proprie energie nell’intento di dare forma e far crescere nuove idee di impresa, secondo una prospettiva di sviluppo economico sostenibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.