Elezioni, sfida in rosa a Sarmato. Il centrodestra candida Giuseppina Braghieri

A Sarmato la sfida per le elezioni comunali è, ancora una volta, tutta in rosa.

Se il gruppo civico ViviAmo Sarmato ha annunciato nei giorni scorsi la candidatura a sindaco di Claudia Ferrari, ora tocca al centrodestra sciogliere le riserve e punta a sua volta a portare sulla poltrona di sindaco una quota rosa, dopo aver governato il Comune della bassa Valtidone per 10 anni con Anna Tanzi.

Le sezioni locali di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia hanno infatti affidato le speranze di riconferma, e il ruolo di unica candidata dello schieramento “insieme per Sarmato”, alla consulente finanziaria Giuseppina Braghieri, ufficialmente in corsa per la chiamata alle urne del prossimo 26 maggio.

Braghieri, classe 1971, coniugata, originaria di Sarmato e laureata in economia e commercio all’Università degli studi di Parma, negli ultimi vent’anni ha svolto la professione di consulente finanziario in istituti di credito e nel settore bancario dove ha ricoperto il ruolo di direttore.

La scelta di scendere attivamente in campo nel paese in cui è cresciuta è maturata man mano che aumentava la sua attenzione per la situazione politica nazionale. “Negli ultimi tempi – spiega – ho seguito con crescente interesse le scelte della Lega, prendendo coscienza di un possibile impegno diretto. Ho deciso di mettermi in gioco in una realtà che conosco bene, dove sento di avere le mie radici; ho abitato a Sarmato per tanti anni e ancora oggi è lì che vivono i miei famigliari e amici. In breve tempo, grazie al fondamentale supporto di Corrado Pozzi, commissario provinciale della Lega, si sono fatte avanti altre persone interessate al nostro progetto, dando vita ad un movimento che è cresciuto in modo esponenziale”.

“Una conferma che mi ha spinta a proporre la mia candidatura e con l’approvazione degli altri due partiti che compongono la coalizione (Forza Italia e Fratelli d’Italia) si è stabilito di concorrere alle elezioni con un centro destra unito e compatto”.

“Siamo certi di poter dare un contributo decisivo al miglioramento generale del comune – conclude Braghieri – grazie ad un programma concreto, volto a dare risposta alle principali tematiche sociali di Sarmato”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.