“Come se foste loro compagni di carcere”, venerdì fiaccolata alle Novate

Anche quest’anno la Diocesi di Piacenza – Bobbio vuole essere vicina a coloro che vivono l’esperienza della detenzione: venerdì sera, con partenza dalla Galleria Alberoni (ore 20.45) e arrivo al piazzale antistante la casa circondariale delle “Novate”, è in programma la “fiaccolata verso il carcere”, che si rinnova per il quarto anno.

“Si tratta – spiega il vescovo Gianni Ambrosio – di un gesto per dimostrare la nostra vicinanza verso le persone detenute, bisognose di attenzione e umanità; il carcere è un luogo dove è possibile promuovere la speranza e il reinserimento, è un luogo dove tutte le componenti: carcerati, polizia penitenziaria, cappellani, educatori e volontari, sono chiamati al difficile compito di coordinare insieme la riabilitazione, la speranza e la giustizia”.

“Per questo occorre far sentire loro quel supplemento di “umanità” che il messaggio del cristianesimo, unito a quello di tanti uomini e donne di buona volontà, sono in grado di accogliere e testimoniare”.

In caso di maltempo l’incontro si svolgerà alla Galleria Alberoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.