Inaugurata la nuova sede della Pubblica, al servizio di tutta la valle fotogallery

Taglio del nastro per la nuova sede della Pubblica Assistenza di Travo (Piacenza), più grande e funzionale alle esigenze di soccorso di tutta la Val Trebbia.

Situata lungo la strada via Borgo Nord, in un’area dismessa riqualificata, nella palazzina accanto ai garage per il ricovero dei mezzi saranno ospitati anche il centro prelievi e alcuni ambulatori medici. Un investimento ingente quello realizzato dal Comune della Val Trebbia, visto la la struttura è costata oltre 600mila euro.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato i volontari della Pubblica e le autorità, il questore Pietro Ostuni, la parlamentare del Pd Paola De Micheli, il presidente della Regione Stefano Bonaccini e il direttore dell’azienda Ausl Luca Baldino.

“Di queste risorse – ha ricordato il sindaco Lodovico Albasi – 200mila sono arrivate dallo Stato grazie allo sforzo della parlamentare Paola De Micheli quando era Sottosegretario all’Economia, altri 60mila sono stati stanziati dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, 100mila dalla Pubblica Assistenza e il resto lo ha messo l’amministrazione di Travo”.

“E’ una nuova soluzione logistica attesa da anni –  è stato ricordato – visto che l’attuale collocazione della Pubblica nel castello è ormai inadeguata. Con la nuova sede contiamo anche di aumentare il numero di volontari, oggi sono 80, attivi nell’organizzazione e che svolgono un ruolo prezioso per tutta la comunità, non solo quella di Travo”.

“Nei locali ospiteremo il centro prelievi e l’obiettivo è quello di avviare laboratori medici anche grazie alla disponibilità di tanti medici e infermieri. Il nuovo edificio diventerà anche un presidio di Protezione Civile per il nostro comune”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.