Kick boxing, pioggia di medaglie per la Yama Arashi alla Pointfighting Cup di Castellanza

Più informazioni su

Cospicuo bottino per la C.E. Yama Arashi nel contesto internazionale della Pointfighting Cup a Castellanza (Varese), con il sodalizio piacentino capace di conquistare vittorie, medaglie e piazzamenti in un contesto tecnico di alto livello grazie alla spedizione composta da tredici atleti.

L’avventura è iniziata con la categoria Senior delle cinture basse, dove Cristiana Colleoni ha conquistato un oro e un argento, mentre in quelle alte Camilla Marenghi ha vinto la gara a squadre in coppia con un’atleta romana sconfiggendo in finale il forte team ungherese.

Successivamente, spazio a Young e Old Cadet dove spicca l’en plein con vittoria di Samuel Semema, oltre al bronzo di Tommaso Ferrari. In crescita lo Junior Martin Meola, quinto, mentre è arrivato un doppio bronzo nei +55 chilogrammi Old Cadet con Noemi Minnone e Alice Tramelli (cinture basse).

Per quanto riguarda le cinture alte, secondo posto Open per Michele Semema, un oro e un argento  Junior per Camilla Marenghi (prima nei -60 chilogrammi e seconda nei -65 chilogrammi di misura contro Gaia Visentin), quinto posto Old Cadet per Aurelio Bushi e seconda posizione per Stella Garbin negli Young Cadet -46 chilogrammi, vedendo sfumare per un soffio la vittoria finale.

“Sono molto soddisfatto – afferma il maestro Adriano Passaro – del lavoro svolto, i ragazzi ci seguono e si impegnano molto, supportati dai sacrifici delle famiglie che investono tanto per portarli alle varie manifestazioni. I frutti si stanno vedendo e questa era una qualificata tappa di avvicinamento all’obiettivo principale della stagione, ossia i campionati italiani di inizio maggio a Rimini. Vedo una crescita generale di una squadra molto affiatata”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.