“Liberazione sia festa di tutti”. Presentato in Comune il programma delle celebrazioni

“La Liberazione deve essere festa di tutti. Voglio condividere l’appello di Anpi: il 25 aprile sia veramente, una volta per una tutte, una festa all’insegna dell’unità, del dialogo, e del rispetto di tutti”.

Così il vice sindaco Elena Baio ha voluto introdurre il programma della celebrazione del 25 aprile, che sarà animato da un ricco calendario di eventi fino al 9 giugno. Accanto a lei Romeo Gandolfi, consigliere provinciale con delega alla cultura, Stefano Pronti, presidente provinciale Anpi, e Fabrizio Achilli, presidente Istituto di storia contemporanea di Piacenza.

“Il 25 aprile non deve essere una festa divisiva, ma di tutti gli italiani” ha sottolineato Gandolfi. “Questa ricorrenza è il momento centrale della nostra giovane Italia repubblicana – ha aggiunto il presidente Anpi Pronti – perché segna lo spartiacque tra la fine del regime totalitario e l’inizio della democrazia. E’ la festa di tutti, punto e basta”.

Ecco qui il programma completo, pubblicato sul sito del Comune di Piacenza

Festa della Liberazione, le limitazioni al traffico – Per consentire lo svolgimento delle celebrazioni per il 74° anniversario della Liberazione, giovedì 25 aprile, dalle 9 alle 12, sarà vietata la circolazione in tutta l’area di piazza Cavalli, fatta eccezione per i mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine, nonché per i veicoli a servizio della manifestazione.

Per quanto riguarda le linee del trasporto pubblico urbano, è prevista la deviazione su percorsi alternativi unicamente in concomitanza con la cerimonia istituzionale, dalle 10.30 alle 11.30 circa.

Inoltre, già dalle ore 8 del 25 aprile, sino al termine della manifestazione ufficiale mattutina, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata in piazza Cavalli, nelle piazzette Plebiscito, Sant’Ilario e delle Grida, nel tratto di corso Vittorio Emanuele tra via Palmerio e via Nova, sullo Stradone Farnese – da corso Vittorio Emanuele al civico 3 – e sul lato est (adiacente al liceo Respighi) di piazzale Genova.

Durante lo svolgimento del tradizionale corteo, che si snoderà lungo corso Vittorio Emanuele per arrivare in piazza Cavalli, potranno verificarsi delle brevi interruzioni della viabilità che verranno comunque coordinate dalla Polizia Municipale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.