Marcia dei castelli gazzolesi da record con 1300 partecipanti foto

Successo sabato scorso per la quindicesima edizione della marcia dei Sette Castelli Gazzolesi, manifestazione podistica non competitiva a carattere nazionale ed internazionale, a passo libero, aperta a tutti, valida per il concorso Nazionale Fiasp Piede Alato e Concorsi internazionali I.V.V.

A dirlo sono i numeri record: 1300 i partecipanti all’evento – organizzato dalla Polisportiva VII Castelli di Gazzola, in collaborazione con la locale Scuola Elementare, e patrocinato dal comune di Gazzola – fra cui 250 bambini delle scuole.

Il via è scattato dal Castello di Gazzola, sede del municipio, alle ore 16.30 con partenze ammesse fino alle 18. Due percorsi (di 6 e 13 km) – particolarmente apprezzati dai marciatori – tra strade sterrate, vigneti e boschi di campagna della ex polveriera di momeliano nella zona tra Val Trebbia e Val Luretta, aperta grazie al permesso speciale concesso dal sindaco di Gazzola Simone Maserati, passando per i castelli di Gazzola e Momeliano.

Successo anche per la novità 2019, ossia il mercatino con espositori locali che hanno potuto far apprezzare le bontà del territorio. Questa sinergia, fanno sapere gli organizzatori, si consoliderà ed amplierà nelle future edizioni della manifestazione.

Per la classifica a gruppi sui gradini del podio sono saliti nell’ordine il Gruppo Italpose, seguito da Gs. Costa e Alta Valnure; nella classifica delle scuole primo posto per la scuola elementare di Gazzola, seguita dalla elementare di Agazzano e dalla scuola di Cadeo.

La Polisportiva ringrazia “tutti i marciatori intervenuti per aver scelto questa manifestazione, forse un po’ fuori dagli schemi ma che riesce a richiamare gente da tante parti del nord Italia. Siamo onorati di avervi avuto ospiti e auspichiamo di avervi soddisfatto in ogni aspetto”.

Ringraziamenti anche a “tutto il proprio consiglio direttivo, i soci e alle oltre 50 persone dello staff che hanno reso possibile la manifestazione, agli sponsor e ai privati cittadini che con il loro contributo hanno permesso di rendere ancora più bella la manifestazione e all’amministrazione comunale per il patrocinio e per tutta per la collaborazione con uomini e mezzi nella pulizia dell’area militare e non solo”.

“Un grande ringraziamento – concludono – agli Alpini del gruppo Gazzola – Piozzano, la Proloco di Gazzola, gli amici del presepe Vivente di Rivalta, la Proloco Gragnano e alle associazioni locali che ci hanno sostenuto. Ed infine un ringraziamento speciale al nostro mitico Luigi Ceruti, anima e cuore della manifestazione che con la sua saggezza ed esperienza ci ha guidato in questa ennesima impresa sportiva“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.