Mattia Pinazzi (Cadeo Carpaneto) in azzurro alla Parigi-Roubaix Junior

Una presenza di lusso in una corsa che mette i brividi solo con il suo nome, rievocando prestigio e difficoltà.

Ai nastri di partenza della Parigi-Roubaix Juniores ci sarà anche Mattia Pinazzi, portacolori dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto.

L’atleta parmense del sodalizio piacentino-bresciano, infatti, è stato convocato per la quarta prova di Coppa delle Nazioni in programma domenica e dove difenderà i colori dell’Italia, insieme a Riccardo Carretta (Giorgione), Davide Cattelan, Davide De Pretto (Borgo Molino Rinascita Ormelle), Gianmarco Garofoli (Team Lvf Marche) e Giovanni Vito (Autozai Contri Omap), con la nazionale azzurra guidata dal ct Rino De Candido.

La manifestazione è un passaggio obbligato per chi sogna di entrare un giorno della leggendaria e omonima corsa per professionisti. La diciassettesima edizione della Parigi-Roubaix Juniores precederà di due ore e mezza la corsa degli Elite. Il percorso prevede diciassette settori di pavè, tra i quali quelli di Mons-en-Pévèle, Pont-Thibaut Cysoing e il Carrefour de l’Arbre.

Partenza domenica alle 11,30, arrivo previsto circa tre ore dopo al velodromo di Roubaix. Oltre all’Italia, sono iscritte Germania, Belgio, Danimarca, Spagna, Estonia, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Hauts de France, Team Vallonia, Van Riese-AG2R La Mondiale e Monaco Junior Team by Astana.

Classe 2001 di Sacca di Colorno, Pinazzi è al secondo anno in categoria con l’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto dopo esser maturato nel sodalizio parmense del Torrile. Nel 2014 da Esordiente primo anno ha conquistato il tricolore su strada a Boario, mentre nel 2016 in pista è diventato campione italiano Velocità a squadre, festeggiando il tricolore nell’Inseguimento a squadre e nell’Americana nell’anno successivo. Da Junior, invece, nella scorsa estate ha partecipato ai Mondiali e agli Europei su pista ad Aigle (Svizzera).

In questo avvio di 2019, Pinazzi è stato grande protagonista nel panorama italiano Juniores su strada: all’esordio a Ro di Montichiari ha contribuito alla doppietta di squadra con il secondo posto alle spalle di Giosuè Epis.  Piazza d’onore anche a Treviglio, mentre domenica scorsa è arrivato il primo acuto trionfando alla Novara-Suno.

“Sono molto emozionato – le parole di Pinazzi alla vigilia della partenza di domani (venerdì) – e speravo tanto di correre una classica con la maglia azzurra. Le sensazioni sono buone, soprattutto dopo la gara di domenica scorsa. Alla Parigi-Roubaix Junior cercherò di stare sempre nelle prime parti del gruppo, poi si vedrà”.

Foto Rodella

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.