Mattia Pinazzi (Cadeo Carpaneto) si impone nella Novara-Suno

Domenica ricca di soddisfazioni per l’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto, protagonista in ogni categoria maschile.

La gioia più grande è arrivata in terra piemontese, con la corsa per Junior Novara-Suno nuovamente terra di conquista del sodalizio piacentino-bresciano (nel 2016 Michele Gazzoli timbrò la sua prima vittoria in categoria) grazie all’acuto del parmense Mattia Pinazzi, a segno (pochi giorni dopo il suo diciottesimo compleanno) in volata precedendo Riccardo Baratella e Stefano Rizza e cogliendo così la prima vittoria stagionale dopo il secondo posto all’esordio a Ro di Montichiari e a Treviglio.

Quarta posizione per il compagno di squadra bresciano Giosuè Epis, a sua volta vincitore al debutto. Contemporaneamente, il brianzolo Andrea Piras si è messo in evidenza con la maglia della rappresentativa lombarda al Giro delle Fiandre Juniores, andando in fuga per ben cento chilometri in compagnia di altri atleti.

Il bis è stato sfiorato a Lodetto di Rovato (Brescia), con l’Allievo Gabriele Raccagni (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem) secondo nello sprint che ha incoronato Alex Bono (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano). Per la formazione del ds Saverio Resinelli, anche il settimo posto del bresciano Lorenzo Ghirardi, al secondo piazzamento consecutivo. Nella medesima località, stessa posizione per Giuseppe Smecca negli Esordienti primo anno, mentre negli Esordienti secondo anno a Calusco ottava posizione per Daniel Vitale.

Pinazzi sprint ciclismo

Risultati

Juniores Novara-Suno: 1° Mattia Pinazzi (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto) 107 chilometri in 2 ore 33 minuti 10 secondi, media 41,915 chilometri orari, 2° Riccardo Baratella (Rostese Rodman), 3° Stefano Rizza (Bustese Olonia), 4° Giosuè Epis (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto), 5° Marco Manenti (Ciclistica Trevigliese), 6° Simone Impellizzeri (Ciclistica Trevigliese), 7° Luca Portigliatti (P & G – GB Junior Team), 8° Carlo Ottone (B.C. 2000 Borgomanero), 9° Federico Chiari (Team Giorgi), 10° Federico Arioli (P&G – GB Junior Team).

Allievi Lodetto di Rovato: 1° Alex Bono (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano) 54 chilometri in 1 ora 17 minuti, media 42,078 chilometri , 2° Gabriele Raccagni (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem), 3° Diego Ressi (Mincio Chiese), 4° Andrea Cocca (Feralpi), 5° Alessandro Pasquotto (Veloce Club Isolano), 6° Nicolas Borsarini (Progetto Ciclismo Rodengo Saiano), 7° Lorenzo Ghirardi (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem), 8° Riccardo Perani (Ronco Maurigi Delio Gallina), 9° Nicola Cocca (Feralpi), 10° Cristian Basana (Ronco Maurigi Delio Gallina).

Esordienti secondo anno Calusco d’Adda: 1° Simone Gualdi (Gazzanighese G.B.C.) 37 chilometri in 59 minuti 34 secondi, media 37,269 chilometri orari, 2° Nicola Bolandrina (San Marco Vertova) a 49 secondi, 3° Matteo Rampini (Cicli Peracchi Sovere), 4° Andrea Barcella (Polisportiva Albano Ciclismo), 5° Leonardo Vesco (Sc Mobili Lissone), 6° Cristian Perani (Gazzanighese), 7° Andrea Pavesi (Uc Costamasnaga) a 1 minuto 40 secondi, 8° Daniel Vitale (Aspiratori Otelli Carin Nacanco Baiocchi Alchem) a 1 minuto 44 secondi, 9° Riccardo Barbuto (Pedale Senaghese), 10° Myles Corey Porcelli (Pedale Ossolano).

Esordienti primo anno Lodetto di Rovato: 1° Damiano Lavelli (Mincio Chiese) 37 chilometri e 500 metri in 48 minuti, media 37,5 chilometri orari, 2° Davide Manfredi (Madignanese Ciclismo) a 35 secondi, 3° Filippo Consolini (Sc Valeggio), 4° Nicholas Travella (Cicli Fiorin), 5° Gabriel Cominelli (Vallecamonica), 6° Kevin Lanzarotto (Mincio Chiese), 7° Giuseppe Smecca (Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem), 8° Ludovico Mellano (Ardens Cycling Team), 9° Michele Bicelli (Feralpi), 10° Matteo Gabelloni (Uc Imperia Raineri).

Foto Rodella

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.