Dis-chiusure, domenica una “biciclettata” tra musica ed arte

Un nuovo e originale appuntamento, dei numerosi previsti nell’ambito della mostra Dis-chiusure, è in programma nel pomeriggio di domenica prossima 14 aprile.

Si tratta di Dis-chiusure artistiche: una biciclettata alla scoperta della musica e degli strumenti musicali raffigurati nei capolavori artistici di Piacenza. Il ritrovo è fissato alle ore 15 davanti alla Chiesa di Santa Maria di Campagna; la biciclettata farà poi tappa alle chiese di San Sisto e San Savino per poi affrontare l’ultima pedalata che condurrà alla scoperta di alcuni capolavori della Galleria Alberoni.

L’iniziativa è organizzata da Opera Pia Alberoni in collaborazione con l’Associazione Velòlento Ciclo e riciclo, che guiderà la biciclettata. Le visite artistiche saranno condotte da Claudia Marchionni. La partecipazione alla “biciclettata” è gratuita

Pedalare attraverso l’arte e la musica- Gli “arnesi della musica” rappresentano una costante nell’apparato decorativo delle chiese, sia nelle immagini affrescate che nei dipinti e nei pannelli intarsiati dei cori dei monasteri. Non si tratta soltanto della ricerca di un effetto decorativo; ogni strumento evoca un preciso simbolismo.

Quella in programma domenica è una vera e propria biciclettata attraverso l’arte che porterà alla scoperta di straordinarie opere e preziosi dettagli artistici non sempre a tutti noti.

Pedalando attraverso la città sarà possibile vedere e scoprire l’immagine di Davide con il salterio, opera di Giuseppe Girardi, e lo strumentario (corni, flauti, organi positivi, liuti, viole, ribeche, ghironde) dipinto da Pordenone in Santa Maria di Campagna, i preziosi dettagli degli stalli dello straordinario Coro di San Sisto dove alcune tarsie riproducono un organo, una viola, un flauto e due spartiti musicali, uno dei quali riporta l’Agnus Dei della messa di Josquin Desprèz, il Marcius cornator nella cripta di San Savino, per poi giungere agli strumenti e strumentisti raffigurati nei due arazzi più preziosi della collezione del cardinale Alberoni.

La biciclettata mostrerà naturalmente il violino con il filo spinato di Jannis Kounellis, ultimo capolavoro del padre dell’Arte Povera e gli strumenti musicali provenienti dal ghetto di Terezìn esposti nel percorso della mostra Dis-chiusure e appartenenti alla collezione dello scrittore ed ebraista Matteo Corradini.

Per tutti coloro che non possono partecipare alla biciclettata domenica 14 aprile, alle ore 16, si terrà la visita guidata alla mostra, al Collegio e alla Galleria Alberoni.

La Domenica la mostra Dis-chiusure può essere visitata liberamente dalle ore 15 alle ore 19.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.