Musica Madre Divina, a maggio tre concerti nelle chiese piacentine

Più informazioni su

Nell’ambito del Festival “Primavera ad Arte”, l’Associazione Banda Larga cura 3 appuntamenti musicali intitolati “Musica Madre Divina”. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con la Diocesi di Piacenza e Bobbio e museo Kronos con la partecipazione di Cooltour.

Si comincia giovedì 2 maggio alle 21 nella Basilica di San Sisto, con Donum: il concerto è un viaggio tra rinascimento e primo barocco italiano incentrato sulle due figure emblematiche e centrali di tutto quel periodo: Girolamo Frescobaldi e Claudio Monteverdi.

Due figure rivoluzionarie della storia della musica; il primo per quanto riguarda la scrittura per tastiera, il secondo per la voce. Il viaggio termina con una finestra aperta sul barocco con le variazioni sulla Follia di Storace e la struggente aria Voglio piangere di Antonio Caldara. All’organo ascolteremo Federico Perotti e alla voce, la soprano Carlotta Colombo.

Venerdì 3 maggio alle 21, all’Oratorio di San Cristoforo, la serata è dedicata alla musica contemporanea con il progetto Dediche. Ospite e protagonista, il violoncellista Lamberto Curtoni: “Il mondo musicale che frequento da sempre è trasversale e, con grande entusiasmo, ho sempre accolto con gioia anche lavori artistici ben diversi dalla musica quali opere pittoriche, sculture e versi per me pensati” – spiega.

“In qualità di compositore ho sempre prestato attenzione al dedicatario scrivendo un lavoro, pensando al rapporto umano che ci lega oppure alla stima e alle doti artistiche di ognuno. I brani che presento in questo progetto sono un primo capitolo e sono entusiasta di “cambiare” il mio punto di vista ed essere dedicatario di nuovi lavori per violoncello”.

Proprio il mio strumento è di grande stimolo per qualsiasi compositore in virtù delle sue enormi possibilità timbriche ed espressive”, evidenzia poi l’artista. Il concerto è la summa del suo percorso artistico in cui differenti stili musicali si intersecano creando un nuovo capitolo nella musica contemporanea.

La serata conclusiva Disvelata Bellezza, si terrà sabato 4 maggio alle 21, in Santa Maria in Cortina con la musica del Quartetto Vanvitelli e la voce del soprano Donata Zaghis.

E’ il concerto di chiusura di una rassegna musicale in grado di fondere generi ed espressioni artistiche diverse. Riportare alla luce brani inediti del repertorio musicale del 1700 è una scelta artistica del Quartetto Vanvitelli, ensemble con strumenti originali, riconosciuto dalla stampa italiana ed estera come gruppo musicale di riferimento nel repertorio strumentale e vocale del barocco italiano.

Violino: Gian Andrea Guerra
Clavicembalo: Luigi Accardo
Violoncello: Nicola Brovelli
Soprano: Donata Zaghis

Tutti i concerti sono ad ingresso libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.