Pallanuoto, Everest la spunta su Borgaro (9-8)

Più informazioni su

L’Everest Piacenza Pallanuoto 2018 vince un delicato quanto difficile incontro interno contro i torinesi dell’Uisp Borgaro e mantiene così il prezioso secondo posto in classifica con tre lunghezze sull’Aquatica Torino che ha largamente battuto lo Spazio Sport One.

Dietro la classifica si allunga sempre di più e sembra ormai che Lodi, ancora vittorioso, viaggi da solo e che questo secondo importantissimo posto sia affare dei piacentini e dei torinesi.

Ma veniamo alla partita, dove la squadra di Fresia ha sofferto tantissimo il gioco “quadrato ed incisivo” degli ospiti; a risollevare le le sorti della squadra, raddrizzando un risultato che sembrava andare a favore degli ospiti, è stato Alessio, mattatore della serata con cinque reti e capace, sul 3 a 6, di segnare tre volte consecutive con altrettanti conclusioni personali che hanno tagliato le gambe agli avversari.

La partita è stata di grandissimo tono agonistico e di altissima tensione, con i piemontesi a fare da lepre e gli emiliani da inseguitori. Mai infatti i padroni di casa si sono trovati in vantaggio se non nel quarto e decisivo tempo, quando la foga agonistica dell’Everest alzava al massimo i suoi toni e con grande volontà e determinazione chiudeva la partita con la vittoria.

Agli ospiti il merito di aver offerto una grande prestazione, grazie ad una difesa molto forte, mentre ai piacentini quello di averci creduto fino alla fine.

Dopo poco più di un minuto di gioco Staiano, con un tiro poco efficace, riesce comunque a segnare, ma 15 secondi dopo l’ottimo Merlo realizza in superiorità al termine di una bella e lunga azione corale. La partita è giocata a viso aperto da entrambe le squadre, è vivace e non mancano spunti di buon gioco; ad un minuto dalla fine del primo quarto Martini in superiorità porta in avanti i suoi. Sull’azione successiva una superiorità permette agli ospiti di trovare il pareggio grazie a Scarpari da posizione 4.

Con la seconda frazione di gioco il ritmo sale ancora e a giocare con più ordine è Borgaro, che alla terza superiorità numerica in tre minuti trova con Scarpari il nuovo vantaggio. La prima rete di Alessio arriva in superiorità a circa due minuti dalla fine del tempo, ma la grande determinazione dei torinesi esce proprio nell’ultimo minuto con un rigore trasformato da Staiano ed un tiro libero del solito Scarpari: 3-5 a metà gara.

Tutto da sistemare in casa Piacenza; una grande rovesciata di Fanzini esalta il pubblico che però non gioisce a causa dell’ottimo intervento del portiere Germano. Al Piacenza sembrano mancare idee e fortuna, tanto che un nuovo rigore per gli ospiti, trasformato impeccabilmente da Vaira, porta a più tre i piemontesi.

Le ombre sul futuro della partita dei padroni di casa si allungano, ma qui accade l’impensabile: a metà tempo in meno di un minuto Alessio risponde al gol con una gran conclusione dal perimetro, e poi un tiro libero dalla sua posizione preferita lo mette in condizione di rimettere in discussione il risultato. Passano tre minuti e ancora il mancino piacentino realizza dal perimetro un altro spettacolare gol.

Sul 6 a 6 però, a sei secondi dalla fine di questo terzo entusiasmante tempo, un tiro angolatissimo di Staiano, che fa girare la palla nella porta di Bernardi, riporta in vantaggio gli ospiti. Dopo una fase di grande e passionale equilibrio, per i 150 rumorosissimi spettatori della Raffalda, è ancora l’uomo della provvidenza a segnare, questa volta in superiorità, riportando nuovamente in pari il risultato a metà tempo.

Questa rete dà grande carica al settebello piacentino e su una azione veloce Branca realizza il nuovo vantaggio del Piacenza. Passano due minuti e la stanchezza prende corpo negli ospiti, costretti a subire a poco più di un minuto dalla fine il 9 a 7 grazie ad una bella giocata dal centro di Fanzini, che questa volta con una palombella impietrisce Germano ed ipoteca la vittoria finale.

A dimostrazione che gli ospiti sono duri a cedere, arriva nel giro di 15 secondi la rete in superiorità dell’indomito Scarpari, ma il 9 a 8 in favore dei padroni di casa verrà gestito bene ed i tre punti saranno del Piacenza.

CAMPIONATO SERIE C – GIRONE 1

EVEREST PIACENZA PALLANUOTO – UISP RIVER BORGARO 9 – 8 (2-2) (1 – 3) (3 – 2) (3 – 1)

Piacenza Pallanuoto 2018 : Bernardi, Branca 1, Alessio 5, Nani, Martini1, Bianchi, Merlo 1, Fanzini 1, Cighetti, Mastrogiovanni, Maglione, Sartori. All. Fresia

Uisp River Borgaro: Germano, Zamuner, Katsiberis, Mazzitelli, Succo, Scarpari 4, Adulente, Vaira 1, Dal Corso, Giuliano, Staiano 3, Filippini. All. Katsiberis

Sup Num : Piacenza 3/10 Uisp Borgaro
Rigori: Piacenza 0/0 Uisp Borgaro 3/11
Arbitro Visconti

GBC

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.