Pettorelli, in otto qualificati alla Coppa Italia regionale. Perna sul gradino più alto del podio

Più informazioni su

Due ragazze sul podio (tre in totale le qualificate) e cinque ragazzi che staccano il pass per la finale della Coppa Italia regionale.

E’ un bottino ricco quello con cui sono tornati gli spadisti biancorossi del Pettorelli da Soliera (Modena), dove, domenica 14 aprile, sono scesi in pedana per la qualificazione regionale della Coppa Italia. La giornata ha visto brillare la spada rosa con Elena Perna, che ha vinto la gara, e Vittoria Gulì, che si è piazzata terza.

Il team maschile ha visto piazzarsi in finale, nei primi otto, Paolo Carini (8° posto), seguito a breve distanza da Michele Comolatti (13), Amedeo Polledri (18) e Tommaso Bonelli (25). Tutti si sono qualificati. A loro si aggiunge Francesco Curatolo che, grazie al buon risultato ottenuto a Caorle, si era qualificato di diritto.

Oltre ai protagonisti della giornata, il Circolo Pettorelli ha schierato Merlini (44) Bartolomeo Curatolo (45), Francesco Spezia (49) Alessandro Sonlieti (55), Francesco Mangia (72), Lamberto Curatolo (73), Samuele Tosi (76), Luca Visentini (79).

La gara femminile, vinta da Perna e con il bronzo di Gulì, ha visto i buoni piazzamenti di Matilde Burgazzi (14ª e qualificata alla finale). Elena Perna, già in buona posizione dopo i gironi, ha battuto la compagna di Circolo, Chiara Ocari 15-10, Manfredini (Ferrara) 15-9, Mariano (Bologna) 15-12 per poi incrociare il percorso dell’altra piacentina Vittoria Gulì (15-9). Ha conteso, infine, la prima posizione alla ravennate Mancinelli, superata 15-8.

Gulì, superati i gironi, ha battuto Rosani (Parma) 15-6, Zagnoni (Modena) 15-11, Baia (Modena) 15-13 fermandosi nel derby piacentino con la compagna del Pettorelli e vincitrice della giornata, Perna.

Nella foto Perna (al centro) e Gulì (prima da destra)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.