Resistenza, Scuole Piacentine “Difendiamo l’autonomia di programmazione didattica”

Con l’avvicinarsi della festa della liberazione, l’Associazione delle Scuole Autonome Piacentine, per voce della presidente Manuela Bruschini, con un comunicato ha voluto prendere posizione in merito all’organizzazione di alcuni eventi culturali legati alla Resistenza piacentina in ambito scolastico, sottolineando la propria volontà di difendere “l’autonomia di programmazione didattica della Scuola pubblica”

LA NOTA – I dirigenti delle Scuole Piacentine, con grande serenità ed altrettanta fermezza, ritengono doveroso chiarire la propria posizione circa alcune recenti polemiche politiche scatenatesi in relazione all’organizzazione di eventi culturali legati alla storia della Resistenza locale in ambito didattico.

Le Istituzioni scolastiche che abbiamo l’onore e l’onere di dirigere sono Scuole della Repubblica Italiana, fondata sulla Costituzione nata dalla Resistenza. Come il Presidente Sergio Mattarella ha avuto modo più volte di ricordare in questi anni, è proprio la nostra Costituzione che ha consentito la libertà di parola e di voto anche a chi ne contestava i fondamenti.

Il patrimonio storico e di valori civili legato alla lotta di Liberazione costituisce dunque a pieno titolo un patrimonio comune fondativo della nostra comunità nazionale, che abbiamo il dovere di attualizzare e trasmettere nell’ambito delle attività didattiche dedicate all’educazione alla cittadinanza.

Continueremo pertanto a fare il nostro lavoro e a difendere l’autonomia di programmazione didattica della Scuola pubblica, nella consapevolezza che soltanto una trasmissione attiva delle radici valoriali della nostra storia possa costituire fondamento solido nell’educazione dei cittadini di domani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.