PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Teatro Municipale apre le porte ai cittadini per “Arte in Circolo”

Sabato 20 aprile, di fronte alla chiesa di San Donnino in Largo Battisti a Piacenza, ci sara un’originalissima presentazione di un evento altrettanto originale: il giovane artista Fabio Guarino si esibirà, dalle 16.30, in un live painting mentre ragazzi delle associazioni “18-30”, Gruppo Giovani di Piacenza Musei e “Giovani Amici dell’Arte” promuoveranno l’iniziativa che il 1° maggio renderà protagonisti l’arte, i giovani artisti piacentini e l’incantevole Teatro Municipale di Piacenza.

“È una presentazione inedita – sottolinea l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi complimentandosi con le tre associazioni di giovani appassionati ed attivi, nata da un felice confronto tra l’assessorato alla Cultura e tre associazioni giovanili piacentine – proprio per avvicinare ancor di più i giovani al nostro Municipale, farlo con l’arte a 360 gradi e farlo con i linguaggi a loro più congeniali”.

“Non una conferenza stampa, infatti, per presentare l’evento che il primo maggio aprirà le porte del Teatro di Piacenza, visitabile esattamente come i più grandi teatri italiani, ma una vera e propria performance artistica en plein air che dalle 16.30 coinvolgerà tutti i frequentatori del sabato pomeriggio in centro”.

“Il teatro più bello d’italia”: così è stato definito il Teatro Municipale dal famosissimo scrittore francese Stendhal nel 1816. Ed è proprio il più bello e prestigioso edificio teatrale piacentino che verrà aperto il 1° maggio dalle 10 alle 20 come location di “Arte in circolo IV”, quest’anno in collaborazione organizzativa col Comune di Piacenza.

Per l’occasione, spiega Giulio Taroni dell’Associazione “18-30”, sarà possibile visitare per la prima volta anche gli spazi più nascosti del Teatro Municipale, sentirne storie e scoprirne aneddoti. L’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, il Gruppo Giovani di Piacenza Musei, l’Associazione 18 – 30 e i Giovani Amici dell’Arte infatti, hanno scelto il Teatro fondato nel 1804 come location la prossima edizione di “Arte in circolo”,  messo a disposizione dall’Amministrazione comunale.

Inoltre per tutti coloro che parteciperanno ci sarà la possibilità di una visita guidata gratuita, curata da Piacenza Musei e dagli Amici dell’Arte, dell’intero Teatro, compresi luoghi solitamente inaccessibili come il Palco Reale o i camerini ad intervalli di 30 minuti.

Anche in questa occasione verrà allestita una mostra artistica, curata dall’Associazione 18 – 30, in cui artisti under 35 esporranno i loro capolavori; le opere esposte avranno tutte come tema il teatro e tutto ciò che gli ruota intorno. Le sale all’interno delle quali si terrà la mostra saranno due: il foyer, a pianterreno, e il ridotto, collocato al primo piano.

A partire dalle 15.30 il noto pittore piacentino Fabio Guarino, in arte GuariArt, si cimenterà in un live painting che verrà realizzato direttamente sulla splendida terrazza del Teatro con vista Sant’Antonino. Ad arricchire ulteriormente il programma interverrà Eleonora Lambertini che, a partire dalle 16.30, si esibirà in una performance danzante. Per concludere la bellissima giornata un deejay suonerà dalle 17.30 e sarà possibile gustare un aperitivo sulla terrazza del Teatro Municipale.

“Ma tutto questo – concludono i rappresentanti delle tre associazioni giovanili – non sarebbe stato possibile senza il contributo fondamentale e indispensabile del Comune di Piacenza, in particolare dell’assessorato alla cultura guidato dall’assessore Jonathan Papamarenghi, che ha coinvolto anche la Fondazione Teatri di Piacenza. Si tratta di un’occasione unica e imperdibile per assistere alla creazione di un’opera d’arte dal vivo. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, vi aspettiamo numerosi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.