Territorio Medio Po, riconoscimento Unesco allo sprint finale

La candidatura a sito Mab Unesco dell’area mediana del Po, ribattezzata PoGrande, è ad un punto di svolta dopo l’articolato processo di promozione fatto nei mesi scorsi dai soggetti promotori e in particolare dall’Autorità di Distretto del Fiume Po come capofila, che ha redatto il dossier presentato in sede Unesco a Parigi.

Il sogno di valorizzare al meglio le potenzialità ed il ruolo del fiume come elemento organico e soprattutto di possibile richiamo per il turismo internazionale, elemento aggregante delle comunità insediate lungo l’asta del Grande Fiume, potrebbe divenire presto realtà consolidata.

Dopo aver guadagnato appoggio e sostegno del Ministero dell’Ambiente – ha affermato il Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Meuccio Berselli – entro la fine della primavera sapremo se l’Unesco assegnerà a questo territorio ricco di cultura, tradizioni uniche e enogastronomia di eccellenza l’importante riconoscimento universale di tutela”.

“Intanto la cosa particolarmente positiva è che i comuni delle regioni Lombardia, Emilia Romagna e Veneto che sono entrati nel progetto Po Grande sono passati da 60 a 84 a dimostrazione del successo e della validità della proposta. In particolare sottolineo il contributo dei partners tra cui sicuramente l’apporto fattivo di Legambiente”.

Fra i promotori della candidatura vi sono i comuni piacentini di Calendasco, Castelvetro, Monticelli d’Ongina, Piacenza, Rottofreno, Sarmato e Villanova sull’Arda.

Per informazioni: www.pogrande.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.