PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Val Chero, ai “nastri di partenza” la Marcia delle Terre Veleiate

Più informazioni su

E’ ormai pronta a partire la sesta edizione della Marcia delle Terre Veleiate, camminata non competitiva fra le belle colline tra la Val Chero e la Val Chiavenna organizzata dal G.S. Terre Veleiate QDD, affiliato al CSI Marce Piacenza, e supportata da tanti volontari presenti sui percorsi e nei ristori.

Domenica 7 aprile dalle ore 8 alle ore 9,30 si potrà partire nella piazza davanti alla chiesa di Sant’ Antonino, nella zona adiacente il Foro Archeologico di Veleia di Lugagnano.

I tre percorsi della marcia partono da Veleia e qui vi fanno ritorno: si parte dal 6 km, il circuito più semplice e breve per dislivello e difficoltà, andata e ritorno verso la vicina frazione di Rustigazzo (+188 mt), passando per il Poggio; il percorso medio, della lunghezza di 12 km, costeggia la zona del Parco provinciale (+461mt) attraversando le località dei Bacchetti, Sgarbozza, Monte di Veleia, Carignone; l’ultimo, di 18 km, è il circuito più impegnativo (dislivello di +645 mt) e si spinge verso località Lago Casella per ricongiungersi al percorso medio in località Sgarbozza e proseguire coinvolgendo per brevi tratti le strade e il territorio del comune di Morfasso.

Lungo i percorsi l’organizzazione ha predisposto i ristori collocati in zone strategiche e alcuni punti acqua. Sarà presente l’unità della Pubblica assistenza di Lugagnano Val d’Arda, insieme ai volontari lungo i sentieri e le strade della manifestazione. Al termine, grazie ai volontari della Pro Loco, il ristoro finale sarà allestito nella piazza di Veleia dove i partecipanti potranno gustare i prodotti enogastronomici tipici del territorio.

Il contributo individuale, di 2,50 euro, è da corrispondere all’atto dell’iscrizione, per i gruppi più numerosi è previsto un riconoscimento. Parte del ricavato verrà dato in beneficenza. “Il consiglio – spiegano gli organizzatori – è quello di dotarsi di calzature idonee, perchè rispetto agli scorsi anni si sono privilegiate le strade sterrate e i sentieri nei boschi”.

Una bella occasione per passare una domenica piacevole nel verde primaverile delle nostre colline.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.