Valtrebbia sempre più digital con Visit Bobbio, oltre 1200 partecipanti al sondaggio sul borgo

Da progetto sperimentale a principale vetrina per turisti provenienti da tutte le zone d’Italia e i canali di comunicazione come trasmissioni TV , blog e magazine turistici. Visit Bobbio ha da poco superato i 2000 follower sulla pagina Facebook, 160 in più solo nell’ultima settimana, e si prepara a tracciare un bilancio dell’esperienza prima dell’estate.

Per farlo i curatori del progetto Matteo Zangrandi, falegname digitale esperto di social media, e Daniele Erici di Unione Commercianti Piacenza, si affidano a un sondaggio lanciato poche settimane fa proprio sulla pagina social presentato ieri insieme al presidente Raffaele Chiappa e al direttore Alberto Malvicini.

Sono oltre 1200 le risposte arrivate da ogni parte d’Italia: oltre che dalle “solite” Piacenza, Milano e Genova hanno partecipato utenti anche da Bologna, Torino e persino dalle Dolomiti e dalla Toscana.

Tutti conoscevano già Bobbio e la maggior parte di loro, circa il 90%, lo frequenta ancora abitualmente. Il principali motivi rimangono il turismo per le vacanze o quello “toccata fuga” per una passeggiata nel borgo, a seguire shopping, partecipazione a eventi e lavoro.

Oltre il 90% delle persone conosceva e seguiva la pagina Visit Bobbio prima del sondaggio, dichiarando di apprezzare i post pubblicati sulla pagina che promuovono il commercio bobbiese e le sue tipicità.

Sono venti i commercianti che hanno deciso di impegnarsi mostrandosi in fotografia e condividendo i post con l’hashtag #visitbobbio, dopo aver frequentato il corso sulla gestione dei canali social.

“Volevamo capire quanto il lavoro svolto avesse un impatto sulla vita delle attività commerciali, per questo abbiamo lanciato il sondaggio – spiegano Zangrandi ed Erici -. Non ci aspettavamo così tante risposte e dati così positivi. La quasi totalità degli intervistati ha apprezzato il nostro lavoro e l’impegno dei commercianti a mettersi in gioco. Circa il 70%, dice di acquistare nei negozi dopo aver visto i post sulla pagina. In molti visitano le pagine delle attività che hanno aderito a Visit Bobbio dopo averle viste sul proprio smartphone”.

Il passo successivo, secondo i curatori del progetto e Unione Commercianti Piacenza, sarà quello di concludere la fase sperimentale, aprendo a un più ampio numero di attività la possibilità di partecipare, rendendolo un vero e proprio progetto commerciale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.