L’Esercito e 200 volontari per “scortare” il Giro. Scuole chiuse anche a Castello e Sarmato foto

Anche l’Esercito con il Genio Pontieri presidierà gli incroci durante il passaggio del Giro d’Italia in provincia di Piacenza mercoledì 22 maggio e le scuole resteranno chiuse non solo nel capoluogo, ma anche a Sarmato e a Castelsangiovanni.

A “scortare” la carovana dei ciclisti – in transito da Alseno a Castelsangiovanni dalle 14 circa alle 15 e 20 – ci saranno 50 componenti delle forze dell’ordine, altri 50 militari dell’esercito, 10 unità della polizia stradale di Piacenza a supporto della scorta tecnica della corsa rosa, più tutte le polizie locali dei comuni interessati. A loro si aggiungono circa 200 volontari della protezione civile, alpini e associazioni amatoriali dei ciclisti.

LA TAPPA

Queste le informazioni diffuse nel corso di una conferenza stampa voluta dal prefetto Maurizio Falco in vista del passaggio in provincia della caraovana rosa che “comporta una gestione più complessa del solito della sicurezza e della viabilità”. Per questo il prefetto ha convocato in via San Giovanni le autorità per comunicare insieme tutti i provvedimenti sul territorio.

TUTTE LE ORDINANZE

“Quest’anno il passaggio del Giro sarà particolarmente complesso per il territorio perchè si sovrappongono una serie di manifestazioni concomitanti, e si terrà nella giornata di Santa Rita – ha sottolineato il prefetto Falco -. Sarà soprattutto una festa per il piacentino il transito del Giro, ma ci siamo resi conto della necessità di un rinforzo per la vigilanza di tutti gli incroci, per questo abbiamo chiesto il supporto anche dell’Esercito che sarà presente con circa 50 uomini. Insieme ai sindaci abbiamo deciso di valutare la chiusura delle scuole per alleggerire il più possibile la circolazione veicolare e il peso per le famiglie che accompagnano i figli”.

Giro conferenza sindaci

Il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri ha aggiunto: “Siamo arrivati alla decisione di chiudere le scuole dopo due comitati per la sicurezza. Abbiamo riflettuto a fondo sulla possibilità di garantire i servizi di trasporto nella giornata di mercoledì, con due manifestazioni concomitanti, il Giro e Santa Rita, a 6mila studenti. Insieme all’Agenzia del trasporto abbiamo così deciso di mettere al primo posto la sicurezza e così abbiamo adottato l’ordinanza di chiusura delle scuole. La città vivrà anche un momento di gioia con il passaggio dei Giro, ma se non si fosse disposta la chiusura delle scuole avremmo un traffico congestionato con tutte le difficoltà che avrebbe comportato per la città”.

Il questore Pietro Ostuni ha fornito alcune indicazioni tecniche: “La tappa Carpi-Novi Ligure è l’undicesima tappa del Giro e il passaggio nel piacentino è previsto il 22 maggio dalle ore 14 circa alle 15 e 20 circa, i comuni interessati sono Alseno, Fiorenzuola, Cadeo, Pontenure, Piacenza, Rottofreno, Sarmato e Castelsangiovanni. Le strade interessate sono la strada statale 9, la strada provinciale 10 e la strada provinciale 412″.

“Prima del del passaggio del Giro – ha ricordato il questore – ci sarà la corsa amatoriale delle e-bike che si disputa per la prima volta, con la partecipazione di 78 cicloamatori con in transito previsto dalle 10 e 15 circa alle 11 circa con partenza da Piacenza, da via Primo Maggio, mentre il ritrovo degli amatori sarà al parcheggio di via Pirandello”.

“Non abbiamo particolari timori di ordine pubblico legati al Giro d’Italia – ha evidenzato Ostuni – non temiamo manifestazioni estemporanee, ma abbiamo prestato grande attenzione agli aspetti di sicurezza. La corsa delle e-bike interesserà i comuni di Piacenza, Rottofreno, Sarmato e Castelsangiovanni.

Per assicurare la buona riuscita della manifestazione ciclistica la Provincia ha stabilito una sospensione temporanea della circolazione veicolare lungo i tratti interessati con l’istituzione del divieto di sosta, a partire da due ore prima dal passaggio del Giro fino a 15 minuti dopo la fine del transito della vettura che chiude caravana. Il divieto di sosta sarà invece in vigore dal primo mattino”. “Per quanto riguarda le e-bike – ha aggiunto – i divieti saranno limitati al tempo strettamente necessario al passaggio della corsa”.

Quanto allo spiegamento di forze, il questore Ostuni ha affermato: “Oltre all’impiego delle polizie locali, utilizzeremo una cinquantina di unità dedicate al Giro, senza distogliere i servizi di presidio del territorio. Abbiamo anche un servizio straordinario. A questo impegno si aggiunge quello cospicuo del Genio Pontieri con 50 unità nel presidio degli incroci e nei punti più sensibili del tracciato”.

BUS – Per quanto riguarda il trasporto pubblico sono previste modifiche per i bus lungo le linee urbane 1-2-3-5-6-7-8-9-10-11-12-15-16-17-18-Navetta Stadio. Tutti i dettagli sono pubblicati sul sito internet di Seta: www.setaweb.it.

Per quanto riguarda le linee extraurbane, Seta ha programmato variazioni di percorso per mantenere i collegamenti tra i punti di origine e destinazione. Le autolinee operanti sul medesimo itinerario del Giro non effettueranno le corse negli orari di sospensione del transito veicolare, come previsto dalle ordinanze emanate dagli organi competenti.

Ulteriori variazioni riguarderanno gli orari delle corse, a seguito delle uscite anticipate nei poli scolastici di Fidenza e Fiorenzuola: Seta ha predisposto l’anticipo di alcune corse per rispondere alle esigenze degli studenti di tali istituti. Le autolinee extraurbane che manterranno pressoché invariato il loro percorso sono le relazioni E56 ed E57, nonché quelle che operano sulle colline o non connesse alle località site sul tracciato di gara.

Nell’intento di ripristinare, quanto prima, la regolarità dei servizi di trasporto, Seta in accordo con le autorità competenti, monitorerà eventuali aperture anticipate dei tratti stradali inibiti al transito veicolare. Per maggiori dettagli è possibile consultare il sito www.setaweb.it, o contattare il call center di SETA al numero 800 000 216. E’ inoltre disponibile il servizio di informazioni via WhatsApp al numero 334 2194058.

CASELLI AUTOSTRADALI – E’ prevista la chiusura casello autostradale A21 di Piacenza Ovest dalle 9,45 alle 10,30 per le bike e poi 12,15 alle 15,15 per la tappa. Il casello autostradale A21 di Castelsangiovanni chiuderà dalle 10 e 30 alle 11, e poi dalle 12 e 30 alle 16 e 15. Per entrambi i caselli è probabile l’anticipazione dell’apertura, in via discrezionale, al termine del passaggio dei corridori.

MERCATO – A Piacenza gli ambulanti del mercato non potranno lasciare la zona prima delle 15 e 30. Ma ciò non vuol dire che il mercato si protrarrà, esso infatti rispetterà le solite modalità di orario: si tratta solamente di un’attesa forzata per i mezzi degli ambulanti.

L’incrocio per Santimento-Calendasco nel comune di Rottofreno, in via Calendasco e via Agazzano sarà aperto e presidiato concedendo e permettendo il transito, fatto salvo il tempo strettamente necessario al passaggio del Giro.

Passaggio e-bike, le limitazioni al traffico – Già dalle 10.15 di mercoledì mattina, saranno vietate la sosta e la circolazione nell’area di parcheggio compresa tra via Einaudi e via Pirandello, nel tratto di via Pirandello compreso tra il parcheggio stesso e via Einaudi, nel tratto di via Einaudi tra via Pirandello e via 1° Maggio, in via 1° Maggio e in via Emilia Pavese, in località Sant’Antonio.

Si ricorda, inoltre, che sin dalle ore 2 del mattino di mercoledì 22, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata nelle strade che vedranno snodarsi il percorso di gara: via Emilia Parmense (in località Borghetto), via Gottifredi, via Emilia Parmense nel tratto urbano, via Colombo, via Manzoni, via Conciliazione, viale Dante Alighieri, via Bianchi, via Pietro Cella, via I Maggio, via Emilia Pavese a Sant’Antonio.

L’ordinanza prevede inoltre, dalle 11.30 alle 17 – e in ogni caso sino a 15 minuti dopo il passaggio di fine corsa – il divieto di circolazione lungo le stesse vie. Nelle strade afferenti al percorso di gara, laddove sia in vigore il senso unico di marcia, questo sarà contestualmente revocato in via eccezionale.

Nella stessa giornata di mercoledì 22, si svolgerà regolarmente il mercato di piazza Duomo e piazza Cavalli, ma l’orario di chiusura sarà posticipato alle 15.30 per evitare il transito dei veicoli commerciali durante il passaggio della corsa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.