Christian Bonini e il debutto a chilometro zero “Non me lo aspettavo, è stato bello”

In casa Vigor Carpaneto 1922, una delle note liete del pareggio casalingo di domenica scorsa contro il Calvina Sport (0-0) nel penultimo turno del girone D di serie D è stato l’esordio del giovane difensore Christian Bonini, classe 2000.

“Prodotto” calcistico a chilometro zero, Bonini è originario proprio di Carpaneto e per la prima volta ha “assaggiato” la serie D, entrando  al 74’ al posto del coetaneo Cornaggia.

“Non mi aspettavo il debutto – confessa Bonini, tra l’altro sfortunato a ricevere un colpo fortuito in volto che l’ha costretto a una vistosa fasciatura – è stato bello e mi ha fatto molto piacere esser stato accolto bene in campo. Ringrazio la squadra e anche la società del mio paese, insieme al pubblico della Vigor”.

Dalle parole ai fatti, con le paste a favore del gruppo. Diciannove anni ancora da compiere, per Bonini la gioia del campo, dopo un periodo di stop forzato a causa della pubalgia, accusata il 13 novembre e che l’ha costretto a star fermo per diverse settimane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.