Quantcast

Comunicare con i disegni, quattordicesima versione per i laboratori per l’infanzia di Pittoscritture

Più informazioni su

Si è conclusa il 23 maggio la quattordicesima versione di Pittoscritture (14 diversi Progetti annuali dal 2005 al 2019), laboratori per l’infanzia progettati e condotti dal pittore e illustratore Guido Morelli ai quali quest’anno hanno partecipato 8 Circoli Didattici e Istituti Comprensivi per un totale di 18 Laboratori e 108 ore di docenza (II, IV, V, VII, VIII, I.C. Cortemaggiore, I.C. Monticelli d’Ongina, I.C. Podenzano).

“Per raggiungere le scuole – spiega lo stesso Morelli insieme ad Eleonora Belli – abbiamo percorso circa 7.000 chilometri nell’arco di 5 mesi (da Gennaio a Maggio), viaggiando dal centro di Piacenza alla periferia, dai paesi della pianura a quelli delle vallate e tutto questo non sarebbe stato possibile senza il contributo fondamentale della Provincia di Piacenza”.

“Per chi non ci conoscesse il link del nostro Blog è pittoscritture.blogspot.com (oltre 31mila visualizzazioni) e possiamo dire che il nostro impegno si divide equamente in 3 fasi principali di lavoro: la progettazione didattica, l’ assegnazione dei Laboratori e progettazione del calendario, la conduzione dei Laboratori nelle scuole e documentazione”.

“Dall’inizio del percorso si sono concretizzati i nostri propositi di richiedere ai bambini una doppia attività immaginativa: la prima grafica affidata alla realizzazione dei disegni, la seconda verbale per costruire l’identità da dare ai personaggi raffigurati. Volti, facce, musi, occhi misteriosi gradualmente sempre meno familiari e quindi più diversi da se stessi ma con i quali poter sempre diventare amici “immaginari””.

A cura di Pittoscritture è stato stampato il “Pittototem” consegnato ai bambini alla fine di ogni singolo laboratorio: un pieghevole a cinque ante che riporta da un lato informazioni scritte sul Progetto mentre dall’altro ripresenta graficamente le quattro forme geometriche utilizzate nel corso degli incontri da completare con disegni e colori.

“A tutte le insegnanti, bambini e genitori – concludono – un grande saluto e un arrivederci al prossimo anno scolastico per un nuovo Progetto (al quale naturalmente stiamo già lavorando!)”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.