Controlli della Polstrada al casello A1, sei patenti ritirate

La Polizia Stradale di Piacenza ha effettuato un servizio “repressione stragi” nella notte del 25 maggio insieme al personale della Sezione Polizia di Parma, con la collaborazione della Croce Rossa Italiana che ha garantito la presenza di personale e mezzi, oltre al supporto di Personale medico ed infermieristico in forza all’Ufficio Sanitario della Polizia di Stato di Piacenza.

I controlli, effettuati all’altezza del casello autostradale A1 di Piacenza sud e in via Monte Carevolo, hanno permesso di sottoporre alle prove alcolemiche e tossicologiche 51 conducenti (42 uomini e 9 donne).

Sono risultati positivi all’alcool sei conducenti (uomini) di cui 5 con tassi alcolemici ricompresi fra 0,8 e 1,5 g/l, (circostanza penale che prevede un’ammenda da 800 a euro 3.200 euro oltre all’aumento da un terzo alla metà essendo il fatto commesso in ore notturne, l’arresto fino a sei mesi e la sospensione della patente di guida da sei mesi a un anno), mentre un conducente è risultato positivo agli accertamenti con un tasso alcolemico superiore a 0,5 gr/lt e non superiore a 0,8 gr./lt (circostanza che prevede una sanzione amministrativa da 544 a 2.174 euro, oltre alla sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi).

Contestualmente sono stati effettuati 6 test di screening ad altrettanti conducenti finalizzati ad accertare l’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope; esami che hanno fornito esito negativo. In totale sono state ritirate sei patenti di guida a 5 piacentini con età compresa tra i 24 e 55 anni e a un cittadino di nazionalità filippina di anni 28, residente in città.

Al termine del servizio, un giovane piacentino, residente in provincia, che aveva esternato il suo disappunto durante il controllo alcolemico ed al successivo ritiro della patente di guida, ha scagliato violentemente le chiavi della sua vettura sul cofano motore della vettura della Polstrada, danneggiando in tal modo un bene dello Stato; per tale fatto il giovane, oltre a rispondere per la guida in stato di ebbrezza alcolica, dovrà risarcire la pubblica amministrazione per il danno arrecato alla vettura di servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.