Educazione musicale per bambini e adulti, sabato la firma dell’accordo a Gragnano

Sabato 4 maggio alle ore 10 e 30 nella Sala Consiliare di Gragnano Trebbiense (Piacenza), verrà sancito l’innovativo accordo di collaborazione per lo sviluppo della formazione musicale in Val Tidone, Val Trebbia e Val Luretta.

Sigleranno l’intesa il Conservatorio di Musica “Giuseppe Nicolini” di Piacenza, l’Istituto Comprensivo “M.K. Gandhi” di San Nicolò, l’Istituto Comprensivo di Pianello Val Tidone, l’Istituto Musicale “Pierluigi da Palestrina’ di Castel San Giovanni e i Comuni di Rottofreno, Gragnano, Calendasco, Pianello, Agazzano e Alta Val Tidone.

Dai comuni della Val Tidone, Val Trebbia e Val Luretta e da due Istituti Comprensivi si avvia un’importante iniziativa per la formazione musicale diffusa e permanente sul territorio, partendo dai giovani studenti delle varie sedi dei due Istituti Comprensivi di scuola primaria e secondaria per arrivare agli adulti interessati a studiare uno strumento musicale.

L’attività proposta ha lo scopo primario di fornire ai giovani delle scuole e ai cittadini dei comuni interessati “i mezzi e le conoscenze per coltivare le proprie particolari vocazioni in forma sempre più matura e consapevole, privilegiando le forme di attività musicale orientate alla crescita della collettività”.

I corsi musicali saranno aperti a tutte le fasce di età, contemplando anche percorsi idonei a soggetti in condizioni di difficoltà psicofisiche. La scelta dei contenuti e delle metodologie varierà in funzione dell’età dei frequentanti i corsi di musica, individuando tre fasi di intervento corrispondenti alla scuola primaria, secondaria, giovani e adulti.

II Conservatorio Nicolini, ente primario dell’istruzione musicale nella nostra città e della provincia, da sempre istituisce e promuove attività di orientamento, formazione e insegnamento della musica rivolte anche a soggetti esterni. Nella fattispecie, svolge e sviluppa tali attività in stretta collaborazione con l’Istituto Musicale Palestrina direttamente sul territorio dei Comuni interessati per un’efficace formazione musicale dei cittadini residenti nei propri comuni, modulata in corsi con orari accessibili alla più alta partecipazione possibile.

Tutti insieme avvieranno una progettazione comune in relazione ai programmi, alla durata, all’impostazione delle attività didattiche e di laboratorio, con l’obiettivo di realizzare un processo di armonizzazione dei percorsi formativi e finalizzato alla preparazione degli studenti interessati alla frequenza dei corsi Propedeutici e di Triennio accademico di primo livello istituiti al Conservatorio “Nicolini” di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.