Everest, alla Raffalda arriva la Canottieri Milano “Venderemo cara la pelle”

Più informazioni su

Sabato 25 maggio (ore 17) il Piacenza Everest Pallanuoto si rituffa nella vasca della piscina Raffalda per giocarsela contro la Canottieri Milano. Un’ora dopo a Torino la rivale Aquatica ospita un osso duro: il Busto.

Piacentini e torinesi iniziano un duello a distanza in queste ultime sette giornate di campionato, con gli emiliani che hanno un “tesoretto” cinque punti di vantaggio per mantenere o consolidare quel preziosissimo secondo posto che vale lo spareggio per la serie B.

All’andata fu tutto molto facile per la squadra di Fresia, che vinse senza se e senza ma nella vasca milanese della Canottieri. Tuttavia l’Everest arriva dalla sconfitta di misura subita sabato scorso ad opera dell’Aquatica e questo potrebbe rappresentare il primo vero ostacolo che il giovanissimo settebello piacentino deve superare.

“Ci serve maggior concentrazione in difesa – richiama i suoi il capitano Merlo – e dobbiamo imparare meglio a gestire il risultato; mai niente è scontato, soprattutto nella pallanuoto dove le possibilità di realizzare goal sono alte”. Una analisi sostanzialmente espressa un po’ da tutti i componenti della squadra. Anche i veterani Cighetti ed Alessio condividono il pensiero del giovane capitano: “A volte ci perdiamo in un bicchier d’acqua e mettiamo in luce tutti i nostri limiti, che sono quelli di una globale inesperienza, ma siamo sicuri che sapremo riprenderci e vendere cara la pelle”.

Per i piemontesi la partita di sabato rappresenta un ostacolo abbastanza duro, ma non va dimenticato che poi il loro campionato sarà in discesa e quindi sulla carta quei cinque punti di svantaggio nei confronti del Piacenza potrebbero anche essere recuperati.

Insomma, un finale di campionato incandescente ed elettrizzante tra queste due squadre che hanno un obiettivo ben preciso, ugualmente difficile per entrambe da raggiungere. Fresia schiererà la stessa formazione di sabato scorso, a dirigere la gara sarà il sig. Scarciolla che arbitrò la partita casalinga del Piacenza contro il Busto nel girone di andata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.