Everest Piacenza Pallanuoto, scontro diretto con Torino per ipotecare il secondo posto

E‘ sicuramente un sabato decisivo per il campionato di serie C dell’Everest Piacenza Pallanuoto 2018, che sabato alle ore 17, alla piscina Raffalda, ospita la diretta concorrente per la conquista del secondo importante posto in classifica.

A contendere questa utile posizione, che dà diritto ad accedere allo scontro secco al centro federale di Ostia il 13 luglio, è l’Aquatica Torino. La squadra piemontese era partita ad inizio campionato come una delle grandi favorite della stagione, ma, causa un calendario in salita, dopo sole quattro giornate si era ritrovata con due sconfitte restando così distante dalla vetta e faticando a mantenere la terza posizione.

Al momento il settebello piacentino ha otto punti di distanza sui piemontesi, ma a vantaggio degli ospiti il fatto di aver già giocato contro la “corazzata “ Lodi, che il Piacenza ospiterà il 22 giugno giugno. Non bisogna dimenticare che il Piacenza all’andata vinse bene contro i torinesi, ma va anche sottolineato che la squadra di Fresia in quella circostanza offrì la miglior prestazione di tutta la stagione.

“E’ una partita decisiva – spiega il tecnico piacentino – con un successo chiuderemmo virtualmente il discorso secondo posto. Dobbiamo giocarla per portare a casa il risultato esattamente come fosse una finale”. Un atteggiamento molto deciso quello di Fresia, che andrà trasmesso alla sua squadra in modo che i giovanissimi piacentini possano offrire spettacolo e, soprattutto, portare a casa i tre punti.

In settimana intanto a gratificare la stupenda stagione del Piacenza è arrivata la conquista della finale della Coppa Lombardia, che certamente darà morale ai piacentini che si presentano alla Raffalda con la stessa formazione vittoriosa sabato scorso a Busto.

A condizionare l’andamento di questa importante ed equilibrata partita saranno anche le ridotte dimensioni della vasca; l’Aquatica è ovviamente abituata a giocare in vasca regolare e questo potrebbe aiutare i piacentini, che però a loro volta si esprimono meglio nelle vasche da 33 metri. Insomma un busillis in più da superare che aumenterà le aspettative per il numeroso pubblico atteso alla Raffalda.

Arbitrerà il signor Visconti di Varese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.