PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fascicolo sanitario elettronico, Tagliaferri (FdI) “Spiegare malfunzionamenti al Sant’Orsola”

Il consigliere regionale piacentino Giancarlo Tagliaferri (Fratelli d’Italia) interroga la Giunta in merito ad una presunta impossibilità di accedere al fascicolo sanitario elettronico presso l’ospedale bolognese di Sant’Orsola.

Secondo quanto spiega Tagliaferri in un comunicato, infatti, “gli operatori sanitari che prestano servizio presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna, affermano che il fascicolo non sarebbe consultabile presso il summenzionato reparto”. Di seguito pubblichiamo la nota stampa completa, in cui il consigliere spiega nel dettaglio le ragioni dell’interrogazione

“Il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) costituisce lo strumento informatico attraverso il quale è tenuta traccia di tutta la storia sanitaria dei pazienti che interagiscono con il Servizio Sanitario Regionale in modo che essa sia velocemente fruibile sia da parte del soggetto stesso, che dal personale sanitario che con esso è chiamato ad interagire.

La Regione ha investito svariate decine di milioni di euro per arrivare a mettere a regime un sistema come questo che consentisse l’aggiornamento in tempo reale di tutti dati sanitari dei pazienti, consultabile online e dalle diverse strutture sanitarie nonché dai medici di base o specialistici, consentendo una panoramica completa ed esaustiva della situazione clinica individuale a beneficio del paziente.

Da quanto affermato dagli operatori sanitari che prestano servizio presso il pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna il fascicolo sanitario non sarebbe consultabile presso il summenzionato reparto.

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Tagliaferri interroga la Giunta per sapere se ciò corrisponde al vero ed in caso affermativo il motivo per il quale questa situazione riguardi proprio uno dei reparti a più alta criticità che deve gestire le urgenze facendo una prima diagnosi, quindi un reparto nel quale, più che in altri, servirebbe avere contezza immediata della situazione clinica dei pazienti.

Se detta situazione riguardi soltanto il reparto di Pronto soccorso dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna od anche altri reparti della medesima struttura o siti in altre strutture del SSR e quali urgenti provvedimenti intenda assumere la Giunta regionale per rendere consultabile il Fascicolo Sanitario Elettronico anche in detti contesti”. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.