“Abbiamo fiducia nelle istituzioni” Scendono dal tetto di Gls i facchini fotogallery

Dopo 15 giorni di protesta sul tetto dello stabilimento Gls di Montale (Piacenza) i facchini iscritti al sindacato Usb hanno deciso di scendere.

La manifestazione Usb a Montale

Intorno alle 13 e 30 sono stati portati a terra tramite l’autoscala dei vigili del fuoco che li ha caricati sul cestello due alla volta (nel video). Le operazioni si sono concluse nel giro di mezzora.

La decisione è arrivata nella mattinata del primo maggio, dopo un incontro avvenuto nella giornata di martedì 30 aprile al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma.

“Una delegazione di Usb è stata ricevuta, insieme ai delegati sindacali di Gls, da un consulente economico del Ministro Luigi Di Maio. Nel corso del vertice – riferisce Roberto Montanari di Usb Piacenza – il governo si è impegnato per salvaguardare i posti di lavoro dei 33 licenziati. Si avvia un percorso di ascolto di tutte le parti, con l’obiettivo di salvare i loro posti. Abbiamo riferito ai lavoratori sul tetto dell’esito di questo incontro e dopo un’assemblea e hanno riconosciuto la necessità di seguire questo percorso e hanno deciso di scendere. Naturalmente non si è risolta la questione ma con l’intervento del governo si aprono spiragli interessanti. Siamo pronti a riprendere la lotta se non si otterà il risultato della riassunzione”.

VIDEO – L’ANNUNCIO DEI LAVORATORI SUL TETTO

Nell’arco della mattinata a Montale sono arrivate circa 300 militanti dell’Usb per festeggiare il primo maggio accanto ai lavoratori in lotta.

Si va dunque verso la riapertura dello stabilimento piacentino nella giornata del 2 maggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.