Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

Finance for sustainability, in Cattolica la due giorni dedicata alla finanza “responsabile”

Dalle proteste di Occupy Wall Street sono passati pochi anni, sufficienti a far nascere una nuova sensibilità nel mondo della finanza. Una maggiore attenzione attenzione e consapevolezza, da parte di chi in questo settore opera, che si è tradotta in nuove opportunità di business.

Il 19 e il 20 giugno, all’università Cattolica di Piacenza, verrà fatto il punto su questo tema, quello della finanza per la sostenibilità, grazie al coinvolgimento del mondo accademico, imprenditori, investitori. L’evento è stato presentato dagli organizzatori Simone Rossi e Andrea Lippi, docenti di Economia degli intermediari e dei mercati finanziari dell’università Cattolica del Sacro Cuore, Max Maria Traversone, Deputy Country Head Italy Raiffeisen Capital Management.

“Il primo giorno i lavori saranno dedicati principalmente al mondo accademico, mentre il secondo è rivolto ai consulenti finanziari – spiega il professor Andrea Lippi -. Il tema del convegno è mettere in evidenza come la finanza possa essere uno strumento utile, per le imprese, per agevolare la sostenibilità ambientale, sociale e di governance”.

“La sostenibilità non è un investimento a fondo perduto, ma può generare profitto – continua il prof Simone Rossi -, certamente dove guidata da investitori istituzionali capaci. Metteremo a confronto, durante il convegno, proprio alcune esperienze, con esperti che spiegheranno quali siano i vantaggi in termini economici e morali”.

“In Italia la finanza sostenibile sta diventando una necessità – continua Max Maria Traversone – mentre fino a 3 anni fa era ancora un tema poco affrontato. Siamo un po’ indietro rispetto alla Francia e ad altri paesi nordici, però sono sicuro che i nostri imprenditori e i nostri enti finanziari saranno in grado di recuperare velocemente terreno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.