“Il futuro di Piacenza è anche nella ricerca” Al via gli Stati Generali fotogallery

Al via la seconda edizione degli Stati Generali della Ricerca: due giorni (31 maggio e 1 giugno), organizzati dal Comune di Piacenza in collaborazione con le Università e le Regioni Emilia Romagna e Lombardia, dedicati alla traiettorie tecnologiche innovative per lo sviluppo del settore delle scienze della vita.

Un ricco programma di incontri animato da relatori di alto livello sui temi della nanomedicina, del sistema sanitario globale, dei meccanismi neurali, della cosmeceutica, della longevità, delle biotecnologie, degli alimenti sicuri, della medicina personalizzata e di precisione e della qualità della vita.

All’Auditorium di Sant’Ilario l’apertura della manifestazione con i saluti del sindaco Patrizia Barbieri, di Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna ed Elena Baio, Vicesindaco del Comune di Piacenza.

VIDEO – LA PRESENTAZIONE

“È un momento importante di crescita della nostra città, questa è la seconda edizione ma vi invito già alla terza”. Lo ha annunciato il sindaco Barbieri, nell’apertura del secondo festival dedicato agli stati generali della ricerca.

“Un territorio come nostro potrà vincere la sfida della competizione con altri paesi se punterà sulla qualità, ricerca e innovazione. È cruciale in un momento come questo in cui il sapere scientifico è stato messo sotto attacco” – ha sottolineato Bonaccini.

“Stati generali della ricerca, perché? Il futuro di Piacenza è anche ricerca. Noi vogliamo lavorare per lo sviluppo della nostra città, crea occupazione e aumenta il volume d’affari. Noi crediamo che la ricerca universitaria sia uno dei fattori di crescita di Piacenza” – ha aggiunto il vice sindaco Elena Baio.

Patrizio Bianchi, assessore Regione Emilia Romagna, ha voluto sottolineare: “Noi siamo molto credibili, più di quanto pensiamo. Esportiamo ricercatori, che lavorano ad alti livelli. Non sono cervelli in fuga, ma scienziati che hanno bisogno di lavorare in un mondo aperto per poter fare ricerca. Tocca a noi mantenere aperto questo mondo”.

Per la seconda giornata di sabato 1 giugno ci si sposterà poi nel Salone di Palazzo Gotico, dove relatore d’eccezione sarà lo scienziato di fama mondiale e Professore Emerito Antonino Zichichi: dalle 16 e 30 terrà una lectio magistralis dal titolo “Per avere Vita e Ragione c’è bisogno di tre Big Bang: non siamo figli del Caos”.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.