Giorgetti (Lega): “Il governo del non fare non è il nostro governo” foto

“Il governo andrà avanti per fare le cose che deve fare e se la Lega avrà tanto consenso vorrà dire che le nostre battaglie, dalla flat tax all’autonomia, avranno maggiore spinta”.

Giorgetti Lega

Parola di Giancarlo Giorgetti, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ospite d’eccezione dell’iniziativa della Lega a S. Ilario a Piacenza, in vista delle elezioni europee di domenica 26 gennaio.

Giorgetti, uomo chiave del partito di Salvini nel governo gialloverde, tiene banco da almeno un paio di giorni sulle cronache politiche nazionali per aver esternato senza giri di parole sulla situazione di conflittualità cronica con il Movimento 5 Stelle. “Così non si può andare avanti” è la frase più citata dai giornali e anche a Piacenza più o meno ha espresso lo stesso concetto.

Proprio sullo scontro continuo coi 5 Stelle, il sottosegretario ha affermato ai cronisti “non capisco perchè debbano mettersi di traverso, visto che fanno parte di un contratto di governo”.

Sulla questione dell’abuso d’ufficio, reato che secondo il Carroccio bloccherebbe l’Italia, “Sono d’accordo con quello che ha detto il presidente di Anac (autorità anticorruzione ndr) Raffaele Cantone che è da rivedere, può essere sorprendente ma la notizia è che Cantone ha dato ragione a Salvini”.

Chiusura sul ritorno ad un centrodestra classico dopo le elezioni: “Cosa c’entra questa storia Berlusconi, la nostalgia, le poltrone, sono tutte cose che tirano in ballo (il M5s ndr) ma nessuno di noi ha mai detto niente di questo, noi facciamo la battaglia sulle idee e sulle cose da fare, certo il governo deve fare le cose, il nostro è il governo del fare e non del non fare”.

All’incontro a S. Ilario erano presenti i parlamentari piacentini della Lega Pietro Pisani ed Elena Murelli, il candidato alle europee Manuel Ghilardelli e il commissario Corrado Pozzi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.