Kick boxing, Colla e Semema (Yama Arashi) campioni italiani

Doppio tricolore Pointfight per la C.E. Yama Arashi, sodalizio piacentino grande protagonista a Rimini nei campionati italiani assoluti e Trofeo Italia di kick boxing organizzati dalla FIKBMS, federazione ufficiale riconosciuta dal CONI.

I campionati italiani assoluti erano riservati a coloro che si erano qualificati durante le varie selezioni, mentre al Trofeo Italia potevano partecipare i non qualificati, per un totale complessivo di oltre 1200 atleti al via.

Sul primo versante, la formazione piacentina è riuscita a brillare con due titoli, tre vicecampioni italiani e tre medaglie di bronzo. Pur salendo di categoria, il plurititolato Davide Colla si è laureato campione nazionale nei -69 chilogrammi, salendo sul gradino più alto del podio Senior e confermandosi titolare in maglia azzurra anche per i Mondiali Seniores che si svolgeranno a novembre in Turchia.

Pur condizionato da un infortunio che non gli consentiva di combattere serenamente, Davide ha dimostrato ancora una volta il proprio talento e ora completerà la preparazione per l’Amerikick, importante torneo a stelle e strisce ad Atlantic City dove è stato invitato in seguito ai brillanti risultati colti durante l’anno.

L’altro atleta avvolto dal tricolore è Michele Semema, “re” degli Junior nella categoria -69 chilogrammi, sfruttando un’ottima concentrazione, ago della bilancia delle sue prestazioni. Per lui, un cammino senza esitazioni che l’ha portato verso la medaglia d’oro, oltre a diventare titolare della nazionale italiana per gli Europei Juniores di agosto in Ungheria.

C’è di più: la C.E. Yama Arashi è andato a medaglia con tutti i sei atleti qualificati agli Assoluti. Così sono arrivati anche gli argenti di Andrea Pedrazzini (-63 chilogrammi Senior Light contact), Marika Di Carlo (-50 chilogrammi Junior Pointfight) e Alice Quartuccio (+70 chilogrammi Junior Pointfight). Infine, tris di bronzi nel Pointfight con Camilla Marenghi (-60 chilogrammi Junior), Martin Meola (-57 chilogrammi Junior) e Stella Garbin (-46 chilogrammi Cadetti 13-15 anni). Buoni risultati anche nel Trofeo Italia, con tre ori (Dalila Mertoli nel Pointfight, Nikol Ilieva e Natalia Coeva nel Light contact), due argenti (Linda Barbazza e Alice Doti) e un bronzo (Tommaso Ferrari).

Nel complesso, la trasferta tricolore di Rimini ha evidenziato i costanti progressi della squadra e del vivaio della C.E. Yama Arashi al quale i maestri Adriano Passaro, Antonio Tomeo e Gianfranco Rizzi dedicano particolare attenzione. Prossima avventura, il 24esimo Bestfighter-Coppa del Mondo WAKO organizzato proprio dalla Yama Arashi.

Risultati Campionati Italiani

Davide Colla                    1° -69 kg Senior (Pointfight)
Michele Semema            1° -69 kg Junior (Pointfight)
Andrea Pedrazzini         2° -63 kg senior (Light-Contact)
Marika Di Carlo              2° -50 kg Junior (Pointfight)
Alice Quartuccio             2° +70 kg Junior (Pointfight)
Camilla Marenghi          3° -60 kg Junior (Pointfight)
Martin Meola                  3° -57 kg Junior (Pointfight)
Stella Garbin                   3° -46 kg Cadetti 13/15 anni (Pointfight)

Trofeo Italia
Dalila Mertoli                    1°-42 kg Cadetti 10/12 anni (Pointfight cinture gialle arancioni verdi)
Nikol Ilieva                         1° -55 kg Cadetti 13/15 anni (Light-Contact cinture gialle arancioni verdi)
Natalia Coeva                   1° -60 kg Senior (Light-Contact cinture blu marroni nere)
Linda Barbazza                 2° -42 kg Cadetti 10/12 anni (Pointfight cinture gialle arancioni verdi)
Alice Dotti                          2° +42 kg Cadetti 10/12 anni (Pointfight cinture gialle arancioni verdi)
Tommaso Ferrari             3° -57 kg Cadetti 13/15 anni (Pointfight cinture blu marroni nere).

Nella foto, da sinistra i neocampioni italiani della C.E. Yama Arashi Davide Colla e Michele Semema

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.