“Con la rete di defibrillatori triplicata la sopravvivenza da arresto cardiaco”

Con una rete capillare di defibrillatori sul territorio aumenta capacità di intervenire tempestivamente e anche la possibilità di salvare un numero maggiore di vite. Grazie al coinvolgimento dei cosiddetti “laici”, ovvero le persone che non appartengono al personale sanitario.

Questa volta lo dice anche l’evidenza scientifica di una ricerca, non solo il buon senso.

Daniela Aschieri, cardiologa e presidente di Progetto Vita specifica che “Il sistema Progetto Vita ha triplicato la sopravvivenza da arresto cardiaco”.

Il tema è stato trattato nel corso del recente congresso dell’Associazione cardiologi ospedalieri (Anmco) tenutosi a Rimini.

Attraverso la ricerca scientifica presentata da Paola Novara, cardiologa dell’ospedale di Castel San Giovanni, che è stata premiata nell’ambito del prestigioso evento scientifico.

Il riconoscimento “Vincenzo Masini” viene assegnato a due giovani specialisti (under 40) per le migliori comunicazioni scientifiche.

Il reparto di Cardiologia della Valtidone, in collaborazione con i colleghi di Piacenza, si è anche distinto per aver portato tre poster relativi al progetto di diffusione degli strumenti salvavita sul territorio e per le attività di prevenzione svolte nelle scuole.

La ricerca delle professioniste piacentine arriva a conclusioni molto importanti: negli anni si è registrato un incremento della sopravvivenza da fibrillazione ventricolare quando le persone colpite da infarto sono state trattate con il dispositivo più vicino, grazie alla loro diffusione e il loro utilizzo anche da parte di laici.

Intervenire tempestivamente permette dunque di ottenere una sopravvivenza maggiore.

Nelle foto del post su Facebook di Progetto Vita il direttore della Cardiologia di Castel San Giovanni Daniela Aschieri, a Paola Novara, alla coordinatrice Sabrina Dacrema, ad Angela Croci e Monica Baiguera, fotografate insieme a Barbara Casadei, presidente della Società europea di cardiologia.

Nel prossimo week end si tiene a Piacenza la “Festa del cuore” di Progetto Vita. Con tanti appuntamenti e la possibilità di momenti di prevenzione.

Gli eventi in collaborazione con l’Azienda Usl quest’anno si focalizzano sul progetto “LifeStyle”, ovvero la campagna di informazione sulla prevenzione del rischio cardio-vascolare legata a corretti stili di vita.

Progetto Vita” è il primo progetto europeo di defibrillazione precoce per la lotta contro la morte improvvisa da arresto cardiaco: dal 1998 ha salvato 113 vite e migliora la conoscenza, promuove ed incrementa la ricerca, favorisce attività per la formazione medica e svolge informazione e sensibilizzazione sulla principale causa di morte nei Paesi Occidentali.

Piacenza è la città più “cardioprotetta” d’Europa per numero di defibrillatori (DAE) presenti sul territorio: se ne contano 883 sul territorio, pari a 1 ogni 290 abitanti.

I proventi di queste iniziative andranno a supporto della campagna “FACILE DAE” per la diffusione capillare dell’utilizzo dei defibrillatori nella nostra città e provincia.

Legata a “Progetto Ragazzi” prevede che gli studenti vengano addestrati con manichini, defibrillatori trainer e produzione di materiale informativo didattico per aumentare la rete dei potenziali utilizzatori dei defibrillatori.

La festa

Tre giornate ricche di conferenze, talk, screening gratuiti, sport e ottimo cibo (per il cuore e per l’anima) che avranno come comun denominatore la riduzione del rischio cardio-vascolare e il corretto utilizzo di defibrillatori (DAE).

Cardiologi, alimentaristi, chef, preparatori atletici, sportivi, forze dell’ordine metteranno a disposizione il proprio sapere e le proprie competenze per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento.

Inoltre, dal 13 al 25 maggio, diverse farmacie di Piacenza aderiscono all’iniziativa di Progetto Vita attraverso lo screening gratuito della glicemia e della pressione arteriosa

Inoltre, musica, buon cibo e tante attività per grandi e piccoli.

Il programma della festa

Venerdì 24 maggio – Defibrillation Day 2019
Palazzo Gotico, Piazza Cavalli per Defibrillation Day
Meeting delle Associazioni di Volontariato e Servizi 118

Dalle 9.00 alle 11.00 Progetto Vita Ragazzi: esperienze degli Insegnanti e degli studenti.

Dalle 11.00 alle 13.00 la Defibrillazione Precoce in Italia: esperienze a confronto
Dalle 14.30 alle 17.00 Tavola Rotonda: la liberalizzazione dell’uso del DAE e l’immunità del soccorritore.
Sono invitati IRC, IRC Comunità, American Heart Association, ANPAS, CRI, Misericordie d’Italia, CO 118 ER Area Vasta Ovest, CO 118 Friuli Venezia Giulia, CO 118 Toscana, INAIL, ANMCO E CONACUORE.

ore 17.00 Flash mob in Piazza Cavalli

Dalle 17.30 alle 18.30 XIII Memorial “Maurizio Saltarelli”
Premiazione dei volontari e degli equipaggi che nell’anno 2018-2019 hanno fatto interventi e salvataggi, alla presenza delle persone salvate da arresto cardiaco.
In piazza Cavalli è possibile visitare il Villaggio del Cuore 2019 con i gazebo rappresentativi di tutti i partecipanti al Progetto Vita: Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Polizia Municipale, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale, Aereonautica Militare, Esercito, Vigili del Fuoco, ANPAS, CRI, Misericordia, Protezione Civile, Alpini, Radio Sound, Stand di progetto Vita in Italia.

Sabato 25 maggio PROGETTO VITA LIFESTYLE
Dalle 16.00 alle 18.00 “CAMMINARE PER VIVERE MEGLIO” – Sant’Ilario, aperto al pubblico.

Ore 17.00 LifeStyle – Piazza Duomo
Apertura show cooking, talk educazionali, informativi sui corretti stili di vita per la prevenzione delle malattie cardiovascolari: ipertensione, diabete, meditazione e ipnosi, ipercolesterolemia, attività motoria. Trucca-bimbi
Impariamo a usare il defibrillatore

Ore 18.00 LifeStyle show cooking a cura di Chef Vailati ALMA “La Scuola Internazionale di Cucina Italiana”

Ore 19.00 Aperitivo con Gaetano
Prof. Fabio Fornari: L’attività fisica aiuta il fegato e la digestione? Modera dr. Gaetano Rizzuto

Ore 19.00 Cena in Piazza Duomo

Ore 21.00 CONCERTO LIVE “Piazza Grande”
Concerto gratuito in omaggio a Lucio Dalla con Iskra Menarini, Stefano Fucili, Tommy Graziani, Tommaso Baldini, Roberto Panaroni, Danilo Lavino

Ore 9.00-16.00 Convegno medico scientifico “IL CUORE CHE FIBRILLA, ARRESTO CARDIACO E NON SOLO”.
Auditorium Campus Crédit Agricole, Via San Bartolomeo, 40

Domenica 26 maggio IXX Giornata di Screening Cardiovascolare
Dalle 9.00 alle 18.00 Screening gratuito cardiovascolare con cardiologi, infermieri e tecnici di
cardiologia AUSL Piacenza

Dalle 10.00 alle 17.00. Piazza Cavalli
Confindustria in Piazza: torneo di calcetto, a 7 giocatori

Ore 11.00 Talk 1: IPERTENSIONE, DIABETE E COLESTEROLO: come combatterli
Giuseppe Crippa – Maurizio Bianco – Daniela Aschieri – Giovanni Villani

Ore 12.00 Talk 2: INTOLLERANZE ALIMENTARI, L’ALIMENTAZIONE VEGETARIANA E LA DIETA
MEDITERRANEA.
Moderazione: Monica Maj – Eleonora Savi – Daniela Lacommare

Ore 13.00 Pranzo in piazza

Ore . 16.00 Talk 3: IL CUORE NELLO SPORT: SALUTE, IDENTITA’, RELAZIONI
Daniela Aschieri, Mara Negrati, Dalila Adiletta – Alice Frescaroli – Emiliano Ponzi – Cristina Meloni.

Ore 17.00 LifeStyle show cooking a cura di Chef Vailati ALMA “La Scuola Internazionale di Cucina Italiana”

Ore 18.00 Talk 4: LE TRE A DELLA PALESTRA 4.0: Alimentazione, Allenamento, Applicazioni. Alessandro Rosi – Diego Sala – S. TizzonI

Ore 19.00 Aperitivo con Nicoletta.
LA MEDITAZIONE E L’IPNOSI IN CARDIOLOGIA.
Francesca Scaglia – Luca Rossi – Modera Nicoletta Bracchi

Ore 20.00 Cena in piazza

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.