Comunali, l’ondata leghista arginata dalle civiche. “Ribaltone” in cinque comuni foto

Più informazioni su

Chiuso a metà pomeriggio di lunedì lo spoglio nei 30 comuni piacentini al voto.

Non facile tracciare un bilancio politico, ma certamente l’ondata leghista delle europee (con il partito di Salvini che ha raggiunto in provincia di Piacenza la quota record del 45,3 %) è stata in parte arginata a livello comunale. Dove le forze di centrosinistra – presenti sempre in liste civiche – tengono meglio.

Con alcune situazioni eclatanti, come quelle di Podenzano, Gragnano o Pontenure, dove la Lega e alleati sono andati ben oltre il 50 % nel voto europeo, ma poi ha prevalso il candidato sindaco di area di centrosinistra.

Sono tre i comuni governati da liste riconducibili al centrosinistra dove si è verificato un “ribaltone“: Gossolengo dove ha perso il sindaco uscente, Pontedellolio e Vigolzone, dove il candidato nuovo non è stato premiato.

Due quelli dove il centrodestra ha ceduto il passo al centrosinistra: Lugagnano e Sarmato, in entrambi i casi con candidati nuovi. Singolare il caso di Corte Brugnatella, dove ha vinto un esponente del centrosinistra che subentra al sindaco uscente che 5 anni fa era stato sostenuto dal centrosinistra.

Tutti i risultati delle elezioni comunali nei 30 centri al voto in provincia

ALSENO – Conferma per Davide Zucchi, unico candidato

BESENZONECarlo Filiberti, unico candidato, è il nuovo sindaco

BOBBIORoberto Pasquali confermato sindaco con l’83,41% delle preferenze. L’altro candidato Giovanni Mozzi ottiene il 16,59%

CALENDASCOFilippo Zangrandi nuovo sindaco con con il 43,55% delle preferenze. Pietro Bensi ottiene il 36,28%, Fabio Bianchi il 12,12% e Pietro Luigi Tansini l’8,05%

CAORSO – Conferma per il sindaco uscente Roberta Battaglia con il 53,63% delle preferenze. Giampiero Cremonesi si ferma al 30,04%, Antonella Codazzi al 16,33%

CASTELSANGIOVANNI – Lucia Fontana confermata sindaco con il 55,75% delle preferenze. Carlo Capelli raggiunge il 35,67%, Aldo Bersani l’8,58%

CASTELL’ARQUATOGiuseppe Bersani nuovo sindaco con il 66,55% delle preferenze. Ivan Irti si ferma al 33,45%

CERIGNALE – Conferma per il sindaco uscente Massimo Castelli, che ottiene l’88,61% dei voti. Sconfitto Roberto Nistri (11,39%)

COLIRenato Torre nuovo sindaco con il 46,08% delle preferenze. Sergio Covati al 36,73%, Adele Repetti al 17,20%.

CORTE BRUGNATELLAMauro Guarnieri nuovo sindaco (51,82%): battuto di 16 voti il sindaco uscente Stefano Gnecchi (48,18)

FARINI – Nuovo sindaco è Cristian Poggioli con il 54,06% sull’altro candidato Giovanni Bracchi (45,94%)

GOSSOLENGOAndrea Balestrieri (53,53%) nuovo primo cittadino: sconfitto il sindaco uscente Angelo Ghillani (46,47%)

GRAGNANOPatrizia Calza confermata sindaco con il 67,23% nella sfida in rosa contro Michela Milani (32,77%)

LUGAGNANO – Il nuovo sindaco è Antonio Vincini (34,20%) che la spunta per undici voti su Valeria Tedaldi (33,75%) e Andrea Bonfanti (32.05%)

MORFASSOPaolo Calestani, sindaco uscente, riconfermato a Morfasso con l’89,1% delle preferenze. L’altro candidato Maurizio Bosoni ottiene il 10,9%

OTTONEFederico Beccia, sindaco uscente, confermato con l’81,18% delle preferenze. Maurizio Antonio Cella ottiene il 18,82%

PIANELLO – Conferma per Gianpaolo Fornasari, unico candidato

PIOZZANO – Confermato il sindaco uscente Lorenzo Burgazzoli con il 55,2% delle preferenze. 44,8% per Antonella Bollati

PODENZANO – Confermato il sindaco uscente Alessandro Piva con il 52,23% dei voti. Raffaella Boselli ottiene il 47,77%

PONTE DELL’OLIOAlessandro Chiesa nuovo sindaco di Ponte dell’Olio (37,96%): battuti gli altri due candidati Federico Ratti (36,82) e Roberto Spinola (25,23%)

PONTENUREManola Gruppi confermata sindaco con il 39,64%: battuti Medardo Zanetti (37,15%) e Enzo Dotti (23,21%)

RIVERGARO – Vittoria per il sindaco uscente Andrea Albasi (con il 69,08%) su Giampaolo Maloberti (30,92%)

SAN GIORGIODonatella Alberoni (unica candidata) confermata sindaco

SAN PIETRO IN CERRO – Nuovo sindaco è Stefano Boselli con il 65,28%: superato Nicola Pisaroni (34,72%)

SARMATOClaudia Ferrari è il nuovo sindaco con il 60,47%: l’altra candidata Giuseppina Braghieri si ferma al 39,53%

TRAVO – Vittoria per il sindaco uscente Lodovico Albasi (81,62%), mentre Filippo Galba ottiene il 18,38%

VERNASCA – Conferma per Giuseppe Sidoli con il 74,91% delle preferenze, Gabriele Croci ottiene il 25,09%

VIGOLZONEGianluca Argellati nuovo sindaco con il 53,11%. Sconfitta Silvia Milza (46,89%)

ZERBA – Eletto Pietro Rebolini con il 67,39%, sull’altro candidato Paolo Franco Mereni (32,61%)

ZIANO – Successo per il sindaco uscente Manuel Ghilardelli, che ottiene il 74,89% delle preferenze. Graziano Ponzini si ferma al 25,11%

LEGA SOPRA IL 50 % in 21 comuni su 46 – Il Carroccio alle elezioni europee in provincia raggiunge la quota record del 45,3 %. Secondo partito è il Pd con il 19,4, terzo il Movimento 5 Stelle al 9,7 %. Seguono Forza Italia al 7,7 tallonata da Fratelli d’Italia al 6,6. +Europa è al 4,5 %.

Un dato eclatante riguarda il gradimento nei singoli comuni: su 46 centri la Lega è primo partito in 45 (fa eccezione solo Cerignale dove il primo partito è il Pd). La Lega sfonda il muro del 50 % in 21 comuni su 46 e spicca il dato dell’alta Valnure dove il partito di Matteo Salvini va fortissimo: sopra il 60 a Farini e a Ferriere, fa il 56 a Bettola. Ma il vero record è a Morfasso dove il Carroccio raggiunge il 63 per cento.

I comuni dove la Lega è sopra al 50 % sono: Alseno, Alta Valtidone, Besenzone, Bettola, Borgonovo, Cadeo, Calendasco, Carpaneto, Castelsangiovanni, Coli, Corte Brugnatella, Farini, Ferriere, Lugagnano, Morfasso, Pianello, Piozzano, San Giorgio, San Pietro in Cerro, Vernasca e Ziano.

Più contenuto il successo della Lega invece nel capoluogo Piacenza dove si attesta al 38 % e a Fiorenzuola (42).

PD: “BILANCIO POSITIVO – “Bilancio complessivamente positivo per le elezioni amministrative con l’affermazione di molti Sindaci che, pur senza un riferimento diretto al Pd e in un quadro di liste civiche, hanno trovato ampio riscontro nell’elettorato anche in controtendenza con il voto europeo premiando valori e programmi riformisti”.

Questo il commento del Partito Democratico di Piacenza. “Ci congratuliamo con tutti gli eletti e in particolare con i Sindaci confermati di Gragnano, Podenzano, Rivergaro, Travo, Pontenure, Vernasca, Cerignale e Piozzano e i nuovi Sindaci di Sarmato, Calendasco, Lugagnano, Zerba, Corte Brugnatella e Farini”.

“Siamo invece dispiaciuti per i risultati che hanno dato il successo ai candidati di centro destra di Gossolengo, Vigolzone e Ponte dell’olio nonostante gli indubbi meriti delle amministrazioni uscenti senza dimenticare i generosi tentativi di costruire alternative alle amministrazioni uscenti di Castel san Giovanni, Caorso, Ziano e San Pietro in Cerro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.