“No al Bitume”, i candidati sindaci di Gossolengo a confronto su ambiente e cittadinanza attiva

Mercoledì 8 maggio si è tenuto a Gossolengo un confronto tra i candidati sindaci alle prossime Comunali. L’incontro, dal titolo “Gossolengo Quale Futuro?”, promosso dal Comitato “No al Bitume – Si al Parco del Trebbia” nella sala dell’Oratorio della Parrocchia di San Quintino.

“Esprimiamo profonda soddisfazione per il successo della serata – commenta in una nota il Comitato “No al Bitume – Si al Parco del Trebbia”  – che ha visto l’attenta partecipazione di tanti cittadini, che hanno potuto ascoltare dalla viva voce dei candidati Sindaco, Angelo Ghillani e Andrea Balestrieri, i rispettivi programmi per quanto attiene le quattro aree di interesse sottoposte alla loro attenzione da parte del Comitato.

“Trasparenza e partecipazione dei cittadini, pianificazione territoriale ed urbanistica, salvaguardia ambientale e programmazione e bilancio sono le aree tematiche sulle quali i due candidati si sono confrontati per circa due ore prendendo spunto dall’analisi introduttiva svolta dal nostro portavoce – prosegue il Comitato –  A conclusione della serata ai due candidati è stato richiesto di indicare per ciascuna area tematica un impegno concreto che intendono, se eletti, realizzare nell’arco del futuro mandato”.

“Entrambi i candidati – spiega poi la nota – si sono espressi ed impegnati sebbene con connotazioni diverse a prevedere per il futuro sviluppo urbanistico del paese l’obiettivo del “consumo di suolo zero” e comunque ben al di sotto del limite del 3% del territorio urbanizzato al 1 gennaio 2018 previsto dalla nuova legge Regionale denominata appunto “Stop al Consumo di Suolo”; a pretendere inoltre la redazione del Piano Territoriale del Parco del Trebbia in tempi rapidi e comunque prima di qualunque revisione di altri strumenti di pianificazione territoriale e in particolare del PIAE (Piano Infraregionale delle Attività Estrattive) in corso di adozione; e quindi ad introdurre il sistema elettronico di tariffazione puntuale nella raccolta rifiuti”.

“I candidati si sono inoltre impegnati ad approvare rapidamente il regolamento sulla partecipazione dei cittadini ai processi amministrativi comunali – fa sapere il Comitato – peraltro già redatto in bozza, nelle parole di Angelo Ghillani, alle quali ha risposto Andrea Balestrieri con l’intenzione di modificare il regolamento comunale al fine di consentire una diversa verbalizzazione delle sedute di consiglio attraverso supporti audio e streaming delle sedute; entrambi gli impegni volti ad una maggiore condivisione e partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa del Comune”.

“Proprio sul tema della salvaguardia ambientale la serata è stata l’occasione da parte del Comitato “No al Bitume – Si al Parco del Trebbia” per lanciare l’ennesimo appello affinchè si possa dare finalmente attuazione a quanto previsto dalla legge istitutiva del Parco del Trebbia, ossia alla redazione ed attuazione del suo Piano Territoriale del Parco – si legge quindi nella nota -. Un appello, oggetto di una importante raccolta firme, che è stato comunicato verrà inviato alla presidente della Provincia di Piacenza affinchè sospenda l’iter di adozione della revisione del PIAE [Piano Infraregionale delle Attività Estrattive] in attesa del recepimento del Piano Territoriale del Trebbia”.

“Appello che come da noi anticipato – sottolinea il Comitato –  verrà sottoposto per adesione non solo ai due candidati Sindaco di Gossolengo ma a tutti i candidati sindaco e sindaci in carica dei sette Comuni che insistono sull’area del Parco”.

“Il Comitato intende ringraziare pubblicamente i numerosissimi cittadini che hanno partecipato alla serata -conclude la nota – estendendo tali ringraziamenti anche ai due candidati sindaco Andrea Balestrieri e Angelo Ghillani per la disponibilità a partecipare all’incontro e alla cortesia dimostrata”. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.