Venerdì 17, le origini di una delle superstizioni più antiche

Più informazioni su

Se si dovesse chiedere qual è l’origine della sfortuna di venerdì 17 ai pendolari, questi molto probabilmente risponderebbero che sono gli scioperi del trasporto ferroviario. Proprio per la giornata di oggi è previsto infatti lo stop del trasporto locale, ferroviario e marittimo, indetto dall’Usb per rivendicare il diritto di mobilitazione.

Se si dovesse porre la stessa domanda ad una persona ipocondriaca forse risponderebbe che non è dovuta alla superstizione, ma ad una malattia vera e propria: l’eptacaidecafobia, tradotto dal greco, la paura per il numero 17.

Una fobia che sembra essere molto diffusa, al punto che i costruttori di aeromobili sono soliti chiedere alle compagnie quali file saltare nella numerazione dei posti, nella compagnia Alitalia mancano sia la fila 13 che la fila numero 17, mentre le compagnie anglosassoni, come la statunitense Continental Airlines e la neozelandese New Zealand, non hanno la fila numero 13.

Se chiedessimo a un napoletano cosa pensa del numero 17 risponderebbe che il numero è sfortunato perché nella “smorfia” indica la disgrazia.

La credenza popolare sulla sfortuna di venerdì 17 sembra essere molto antica, risale infatti all’antica Grecia, i seguaci di Pitagora disprezzavano il numero 17 perché era tra i numeri preferiti nella rappresentazione dei quadrilateri ovvero il 16 e il 18.

Nella religione cristiana il numero 17 indica la data del diluvio universale (Antico testamento, Genesi, 7-11), inoltre il venerdì santo per la religione cristiana indica il giorno della morte di Gesù.

Un altro motivo è da attribuirsi al fatto che sulle tombe romane veniva riportata la parola “VIXI” equivalente di “vissi”, vixi è l’anagramma di 17 in numero romano (XVII).

È possibile anche che la paura del numero 17 sia stata influenzata dalla battaglia di Teutoburgo del 9 d.c. combattuta tra i romani e i germani di Arminio e dalla distruzione delle legioni 17,18 e 19. È proprio a partire dal 9 secolo d.c. che questi numeri non sono più stati attribuiti a nessuna legione.

Un timore forse fondato, visto che è sopravvissuto alla prova dei secoli. E voi, avete vissuto esperienze negative legate al venerdì 17?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.