A Piacenza arriva Tedx: al San Matteo 9 speaker per 9 storie

Piacenza si appresta ad ospitare per la prima volta un evento TEDx.

L’11 maggio 2019, all’interno della suggestiva cornice del Teatro San Matteo (Vicolo S. Matteo, 8) sarà infatti possibile assistere anche nella nostra città al format di conferenze più celebre al mondo: creato nello spirito e su concessione dell’organizzazione no – profit TED (Technology, Entertainment e Design) – nata nel 1984 – TEDx, attraverso interventi brevi, ispiranti e con un forte elemento di storytelling, si pone come mission fondamentale la diffusione di idee che “meritano di essere condivise”.

Durante i talk trovano spazio personalità provenienti dagli ambiti più svariati e che trattano una molteplicità di temi ed argomenti, che vanno dalla scienza, all’economia, alle sfide globali.

Ad oggi sono circa 30mila – in più di 100 lingue diverse – gli eventi a marchio TEDx organizzati in tutto il mondo: in Italia se ne contano più di 100 e in Emilia Romagna si sono già svolti eventi a Bologna, Parma, Reggio Emilia, Modena, Carpi, Cesena e Rimini.

“Andata | Ritorno” è il titolo scelto dal team organizzatore per il primo TEDxPiacenza. Alla base degli interventi dei nove speaker coinvolti – introdotti al pubblico dall’attrice Carolina Migli Bateson ed ognuno della durata massima di 18 minuti – c’è infatti la voglia di condividere idee, percorsi e storie, tutte con la propria unicità. Racconti personali, collettivi, artistici ed esperienziali diventano quindi le ideali “andate e ritorni” che a poco a poco prenderanno forma durante la giornata.

“TEDxPiacenza vuole essere un momento di condivisione e crescita, tramite la promozione di idee ed esperienze positive legate ad una varietà di tematiche fondamentali per il nostro presente ed il nostro futuro – spiega Giacomo Frattola, curatore dell’evento – Dietro a ciò c’è il lavoro di un team giovane – tutti under 30 – che si pone l’obiettivo di coinvolgere la comunità locale, attori pubblici e privati, facilitando l’incontro tra persone e gruppi con sensibilità e competenze diverse, con l’intento di creare nuovi progetti attorno ad un’idea comune di innovazione sociale e di cambiamento positivo”.

Si apprestano quindi a salire sul palco il giorno dell’evento nove speaker dal vissuto eterogeneo, pronti, con le loro storie, ad ispirare e a far riflettere, provando al contempo a lasciare nella comunità un primo solco importante, utile per aprire a nuove prospettive di confronto e dialogo.

Claudio Pelizzeni, scrittore e viaggiatore piacentino, racconterà di come ha realizzato il Cammino di Santiago partendo a piedi da Bobbio e con il voto del silenzio; il racconto di Valentina Carraro, la cui figlia Gaia è stata uccisa in Brasile, sarà un momento per interrogarsi senza retorica su come l’esperienza del lutto possa essere un’importante fonte di cambiamento personale; mentre il violinista Gabriele Schiavi spiegherà come lo studio e la voglia di migliorarsi siano la chiave dell’espressività e del rinnovamento in ambito musicale, e di come questi due fattori lo abbiano portato a suonare con artisti come Andrea Bocelli e Gianna Nannini.

Ma ci sarà spazio anche per ricerca scientifica e innovazione con Camilla Coletti, autrice di più di 80 pubblicazioni sul grafene, il materiale del futuro, e con Alessio Battistella, che si occupa di architettura in contesti di emergenza umanitaria. La mobilità sostenibile sarà il tema al centro dell’intervento di Simona Larghetti, co-fondatrice a Bologna di Dynamo, la prima velostazione italiana.

A lei si aggiungeranno poi tre piacentini che per ragioni diverse si stanno conquistando un ruolo da protagonisti nel mondo: Davide Groppi, designer di lampade e nel 2014 premio ADI Compasso d’Oro; Aurelia Barbieri, psicologa impegnata negli ultimi anni con Medici Senza Frontiere prima in Sicilia e poi in Burundi, Congo, Repubblica Centrafricana ed infine in Medio Oriente; e quindi Giacomo Rovero, ballerino di ventuno anni del Royal Ballet di Londra, da poco inserito dalla rivista Forbes Europe tra i 30 under 30 europei più influenti nella categoria Art & Culture.

La città ha risposto positivamente e con grande entusiasmo a questa prima edizione di TEDxPiacenza: i 100 biglietti totali – la vendita era aperta da 20 giorni – ad una settimana dall’evento sono infatti già stati venduti tutti.

PARTNER – Main partner di TEDx Piacenza è Crédit Agricole Italia. “Lo spirito Glocal di TEDx ben si accorda al nostro essere banca dal respiro internazionale ma con forte attenzione ai territori e alle specificità locali” – dichiara Davide Goldoni, Direttore Regione Piacenza e Lombardia Sud di Crédit Agricole Italia.

“L’attenzione che da sempre riserviamo a Piacenza lo dimostra. Crédit Agricole Italia affianca iniziative che toccano le nuove generazioni e sta investendo sempre di più in innovazione. Due azioni congiunte destinate a generare un circolo virtuoso di sviluppo delle idee. TEDx incarna tutto questo e la sua declinazione locale ci permette di esprimere non solo i nostri valori di Banca ma anche di dimostrare una concreta attenzione alla città di Piacenza valorizzandone le eccellenze”.

L’evento vede anche il supporto di sponsor tecnici, realtà locali e non, operanti in diversi ambiti: Key Format; Bewonder; Ser.Com. – The Gadget Idea; Officine Gutenberg; Tmv Molinari e Luisa Cevese Riedizioni. La parte “food and beverage” è affidata al Grande Albergo Roma insieme a Bitter Gastropub, Azienda Vinicola Barattieri e Maini Vending.

PROGRAMMA – Dopo la registrazione, che avverrà tra le 14 e 30 e le 15, inizierà il vero e proprio evento. Al termine dei primi 5 talk, il pubblico potrà “rinfrescarsi” le idee con una pausa caffè nel cortile interno del teatro, e quindi, dalle 17 e 15, assistere agli ultimi 4 interventi. La giornata si concluderà con un aperitivo finale. Tutti i partecipanti al primo TEDxPiacenza riceveranno inoltre in omaggio un gadget in tema con la giornata.

CHE COS’È TED? – Acronimo di Technology, Entertainment e Design. È un’organizzazione no-profit che ha come mission la condivisione di “idee che meritano di essere diffuse”. Nata nel 1984 come conferenza prettamente legata a quelle tre tematiche, TED dà oggi spazio a una molteplicità di persone ed argomenti differenti, che vanno dalla scienza, all’economia, alle sfide globali.

CHE COS’È TEDx? – TEDx è creato nello spirito della mission TED, con lo scopo di offrire ad organizzazioni ed individui di tutto il mondo l’opportunità di creare e partecipare ad esperienze simili a quelle delle conferenze TED, ma a livello locale. Questo ha il chiaro scopo di stimolare un dialogo e portare un cambiamento positivo all’interno delle comunità locali. Ogni licenza TEDx viene rilasciata ufficialmente da TED, che stabilisce regole da seguire e fornisce alcune linee guida, ma ciascun evento TEDx è concepito ed organizzato in modo autonomo a livello locale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.