Piacenza Pallanuoto 2018, successo per l’U17. Male l’U13

Più informazioni su

Piacenza Pallanuoto 2018, tutti i risultati delle giovanili del weekend

UNDER 13 – La Piacenza Pallanuoto, categoria Under 13, esce sconfitta dalla gara casalinga contro il Varese, la migliore squadra non solo del campionato ma anche tra le più competitive in Lombardia che accederanno alla Final Eight regionale.

La prestazione dei giovani piacentini è da considerare comunque sufficiente considerando l’inferiorità sul piano tecnico e atletico: i ragazzi lottano fino alla fine con le proprie forze, recuperando diversi palloni in fase difensiva, mentre sono ancora troppo timidi sulle ripartenze. A fare la differenza negli avversari è quasi sempre il giocatore con la calottina numero 9, autore di diverse reti, il “top-player” del Varese: è proprio una figura simile che forse manca alla Piacenza Pallanuoto, che ha sempre difficoltà a trovare il gol.

L’ultima gara di campionato si conclude per 9 a 2 in favore degli ospiti, le due reti piacentine vengono siglate da Alberti (1 a 0 momentaneo) e Capuano nell’ultima frazione: nonostante il risultato finale gli atleti migliorano partita dopo partita. Stagione discreta per gli under 13 piacentini, senza dimenticare che hanno affrontato il girone 2 della Lombardia confrontandosi con squadre superiori e alla pari contro le quali sono stati costretti a lottare fino all’ultimo respiro.

Si sono visti anche i cambiamenti rispetto alla stagione scorsa, quando in molte gare era scontata sin da subito una sconfitta pesante: quest’anno invece sono state parecchie le partite combattute fino al fischio finale. Al termine della gara arrivano i complimenti dalla Società per l’impegno e il lavoro svolto.

La maggior parte della rosa, essendo composta da atleti classe 2006, saluta la categoria Under 13 e si prepara all’anno successivo in Under 15.

PIACENZA PALLANUOTO 2018 – VARESE ON 2 – 9

Piacenza Pallanuoto: Valla, Girani, Guidotti, Cosentino, Mazzadi, Capuano 1, Barbieri, Bekric, Marchini, Perazzoli, Alberti 1, Belforti, Corradi, De Gregorio All. Capelli

 

UNDER 13 GIRONE 5 – Solo la grinta non basta ai giovani ragazzi piacentini che collezionano un’altra sconfitta in favore di una formazione maggiormente consolidata e più solida come quella del Vigevano che domina il girone.

Partenza in sordina dei piacentini, che nella prima frazione di gioco subiscono un pesante parziale soffrendo le continue ripartenze dei padroni di casa. Nella seconda frazione di gioc oPiacenza riesce a contenere i danni e ad andare a segno per ben due volte con Krstev.

Nel terzo tempo il mister del Vigevano dà spazio ai giocatori più piccoli e la partita diventa equilibrata. I ragazzi di mister Mastrogiovanni creano diverse palle goal ma non riescono ad essere lucidi sotto porta sprecando molte occasioni. Il quarto tempo è una fotocopia del terzo, con i piacentini che contengono gli avversari ma non riescono ad andare a segno.

“Si procede a piccoli passi – queste le parole del mister Mastrogiovanni a fine partita -, oggi abbiamo concesso molto nei primi tempi, purtroppo non riusciamo mai a partire subito bene. Bisogna lavorare tanto sulla marcatura – ha aggiunto – speriamo di continuare a migliorare fino alla fine dell’anno per poi impostare un buon lavoro per il prossimo. In attacco abbiamo tanto lavoro ancora da fare, non riusciamo ad essere concreti e abbiamo difficoltà a fare goal”.

Da segnalare la bella cornice di pubblico che ha sostenuto gli atleti in acqua. Prossimo impegno domenica 26 con NC Milano.

VIGEVANO-PIACENZA PALLANUOTO 19-2 (8-0)(5-2)(2-0)(4-0)

Piacenza Pallanuoto: 1)Casali Tommaso(VK) 2)Bassani Riccardo 4) Bolsi Riccardo 5)Cassanelli Mattia 6)Krstev Bogdan 2 7)Cimelli Mirko(K) 8)Facenda Giuseppe 9)Fiorito Isotta 10)Guglielmetti Beatrice 11)Martini Emma 12)Tomasoni Beatrice 13) Sartori Filippo.

 

UNDER 17 – Non ingannino i 5 gol di scarto con cui il Piacenza chiude la contesa con i Cremonesi della Bissolati: i padroni di casa faticano alquanto durante i primi due tempi, stentando a ritrovarsi negli schemi offensivi e troppe volte sorpresi da conclusioni dalla distanza.

Tolto lo svantaggio della prima marcatura, la Bissolati costringe il Piacenza ad inseguire per tutta la prima metà del match, tentando addirittura la fuga a metà della seconda frazione, quando accumula ben 3 gol di scarto. Pur poco lucidi, i padroni di casa rimangono comunque aggrappati al risultato con due gol sul finire del secondo tempo, di cui l’ultimo che si insacca quando l’eco della sirena si è ormai spento.

Il cambio campo trova un Piacenza rigenerato, concentrato e reattivo: lo conferma il parziale di 5-0 nel terzo tempo, che lascia poco spazio a commenti. Durante la quarta frazione, il Piacenza amministra (e incrementa) il vantaggio, consapevole di aver messo in vasca la differenza tecnica con gli avversari che la classifica conferma.

Primo tempo (3-4): Trascorso il minuto di silenzio per la tragedia stradale che ha colpito il giovane portiere della Pallanuoto Treviglio, è il Piacenza a provarci per primo con una girata di Panelli da centro boa, parata. Ma passa dopo poco Passioni da posizione 2. Reagiscono immediatamente i Cremonesi, con un alzo e tiro che sorprende la difesa e, di nuovo, in superiorità numerica. I piacentini replicano 2 volte con Malvicini, ma altrettante volte la Bissolati ristabilisce il vantaggio. Il Piacenza appare “molle” nell’uno contro uno e confuso nella manovra.

Secondo tempo (2-2): Di nuovo i Cremonesi sorprendono i padroni di casa da lontano e si ripetono ben sfruttando una superiorità: 3-6 ed è il momento del massimo vantaggio degli ospiti, che giocano meglio e schierano un portiere in gran giornata. Consapevole del rischio che lo svantaggio diventi irreversibile, il Piacenza accorcia con 2 gol di Clini sul finire del tempo, per il parziale 5-6.

Terzo tempo (5-0): L’intervallo lungo cambia l’atteggiamento del Piacenza, che scende in acqua con tutt’altra determinazione rispetto alla prima metà del match. E’ capitan Panelli a concretizzare il cambio di passo di tutta la squadra, segnando 4 delle 5 reti del parziale e procurando, con mestiere, il rigore del quinto gol trasformato da Malvicini.

Quarto tempo (3-2): Con un vantaggio di 4 gol da amministrare, il Piacenza ritrova lucidità e passa in apertura di tempo con Clini e uomo in più. Da segnalare, a metà tempo, il bel gol della Bissolati su girata al volo dai 2 metri e un altro rigore da Panelli procurato con malizia e trasformato. Il capitano, poi, firma il 13-8 finale con un lob ad un minuto e mezzo dal termine.

Nel prossimo e ultimo turno del girone, domenica 26 Marzo alle ore 15 alla Raffalda, il Piacenza ospiterà la Rari Nantes Legnano.

PIACENZA PALLANUOTO 2018 – CANOTTIERI BISSOLATI 13-8 (3-4) (2-2) (5-0) (3-2)

Rigori: Piacenza 2/2, Can. Bissolati 0/0

Piacenza Pallanuoto 2018: Kamara, Clini 3, Felsini, Bertolini A., Passioni 1, Casella, Bertolini C., Citterio, Malvicini 3, Barbieri, Panelli 6, Vincenzi, Zuccheri; all. Fresia

Canottieri Bissolati: Pizzi, Garavelli, Marchesi 3, Buttarelli, Cerioli, Pezzoni 3, Melega, Battagliola 3, Guerra, Balla; all. Delmonaco

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.