Pontenure, Dotti (Un sogno in comune) “Rifiuto confronto pubblico mancanza di rispetto per i cittadini”

Non è stata accettata la sfida lanciata agli avversari da Enzo Dotti, candidato sindaco della lista civica “Un sogno in comune”, in corsa alle elezioni amministrative del Comune di Pontenure.

Manola Gruppi (Per Pontenure si può fare) e Medardo Zanetti (Pontenure per te) hanno rifiutato l’invito a quello che era stato definito “un assist per tutta la popolazione locale di porsi in ascolto, farsi sentire, e poi compiere una scelta”. La formula proposta prevedeva un confronto davanti alla popolazione pontenurese, con modalità condivise, e a mediare un giornalista scelto di comune accordo.

Commenta così Dotti: “Si prova una sensazione sgradevole nel constatare la mancanza di rispetto, prima ancora che verso di noi, nei confronti di tutti i cittadini pontenuresi. Una dimostrazione, se ancora non bastassero anni di immobilità, di quanto contino per Manola Gruppi e Medardo Zanetti i pontenuresi”.

“Questi si ripropongono per l’ennesima volta di amministrare questo paese con l’arroganza di considerare il cittadino medio pontenurese o una specie di scimmietta che si copre occhi orecchie e naso, o nell’altro caso, uno sprovveduto che dovrebbe credere di vivere nel Bronx, impaurito e soprattutto abbastanza ignorante per non accorgersi che non è affatto così”.

“C’era un modo semplice, chiaro e nobile per spiegare ai cittadini quali fossero i motivi per cui avrebbero dovuto compiere una scelta a loro favore, ed era un incontro pubblico con tutti i pontenuresi. Non lo hanno voluto forse perché non hanno nulla da dire o forse perché non potendo farsi sostituire da qualcuno più influente di loro diventava un confronto troppo difficile”.

“Mi auguro che i cittadini facciano tesoro di questo episodio e capiscano con chi hanno a che fare, io personalmente rimango a disposizione e all’ascolto dei loro desideri.”

“E per dimostrare la sua volontà a esserci per i pontenuresi – spiega poi la lista civica “Un sogno in comune” –  Dotti sarà comunque presente mercoledì 22 maggio alle 21 a Villa Raggio. Vista l’assenza degli altri due candidati sindaco, l’incontro si terrà senza il giornalista che avrebbe dovuto mediare il confronto, ma resta aperto a tutti i cittadini che vorranno porre domande: tutte quelle a cui avrebbero potuto rispondere i tre rappresentanti di lista, due dei quali hanno preferito sottrarsi”. (nota stampa)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.