Quantcast

“Spariscono i cassonetti, ma la raccolta differenziata invade i marciapiedi” foto

Più informazioni su

“Spariscono i cassonetti, ma la raccolta differenziata invade gli stretti marciapiedi in centro”.

La segnalazione arriva da una lettrice, autrice delle foto che pubblichiamo, a pochi giorni dall’avvio della raccolta porta a porta nell’anello del centro storico di Piacenza, con la rimozione dei vecchi cassonetti.

“Le mamme col passeggino – si chiede la lettrice – e le persone in sedia a rotelle le dotiamo di fanali e li mandiamo in mezzo alla strada? Fare le cose sì, ma farle bene, non a metà”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fra

    Buongiorno,
    Sono assolutamente d’accordo con la lettrice che si chiede dove debbano passare i pedoni…. Io sono proprio una mamma con passeggino al seguito ed esco molto presto al mattino, prima delle 8…vi lascio immaginare lo scenario dei marciapiedi lungo tutto il tragitto da casa mia all’asilo e al lavoro! Già normalmente sono impraticabili perché stretti e sconnessi, così la situazione è ancora peggiore! I marciapiedi dovrebbero essere larghi 3 metri per poterci mettere tutti quei bidoni! Come al solito si è cercata, ed evidentemente trovata secondo IREN, una soluzione per risparmiare (IREN, non noi cittadini che paghiamo le tasse dei rifiuti!) senza pensare a coloro che avrebbero più diritto, cioè i PEDONI, in zona a traffico limitato, tra l’altro…c’è da sperare per loro che nessuna macchina urti bidoni o pedoni…