Spettacoli e solidarietà per il Pandora Improv Festival. Il PROGRAMMA

Più informazioni su

Spettacoli teatrali di arte improvvisativa e solidarietà animeranno la piazza Re Amato di Pontenure (Piacenza) dal 7 al 9 giugno con il Pandora Improv Festival.

Giunto all’ottava edizione, il Festival si consolida come evento di portata internazionale: confermata la collaborazione con la Lega Italia Lotta Tumori, quest’anno con una novità, l’inaugurazione del progetto Lilt giovani per avvicinare i giovani al mondo del volontariato e della solidarietà.

Trecento attori da tutta Italia arriveranno a Pontenure, che diventerà per l’occasione un punto di riferimento in Italia per l’improvvisazione teatrale, e avranno la possibilità di partecipare a workshop condotti da professionisti internazionali, di confrontarsi in momenti di dibattito sulla situazione attuale dell’improvvisazione in Italia e in Europa dialogando su temi legati alla discriminazione di genere, ai pregiudizi di provenienza e all’inclusione sociale, grazie al progetto internazionale ImproWow, nato proprio a Pandora nel 2017 e cresciuto a livello europeo in questi due anni di attività.

“Saranno in calendario spettacoli di improvvisazione, tutti ad ingresso gratuito – spiega Marcello Savi, organizzatore del Pandora Collective -: sabato 8 giugno si potrà assistere a B.L.U.E., il musical improvvisato che sta girando tutta Italia, ci sarà anche Elianto, artista milanese ospite di Italian’s got Talent, un menestrello che improvvisa col pubblico; nella serata di domenica 9 l’esibizione della compagnia di improvvisazione di Fidenza “Fuori di teatro”, formata da operatori, volontari ed utenti del Servizio Sociali, del Centro di Salute Mentale e del Sert. A seguire in scena gli insegnanti del Pandora Collective”.

“Pandora Collective – aggiunge Savi – si forma otto anni fa, avevamo realizzato un piccolo festival nato come raduno fra le scuole di improvvisazione di Torino, Piacenza e Genova. Eravamo in 60 a Bobbio, successivamente negli anni l’interesse è cresciuto tantissimo, al punto che per questa edizione abbiamo raccolto 300 adesioni in 13 minuti, richiesta talmente elevata da costringerci a chiudere le iscrizioni”.

“Lilt da anni collabora con il Pandora Collective per alcune iniziative – spiega il presidente dell’associazione Franco Pugliese -, quest’anno il rapporto si è intensificato fino a diventare un vero e proprio progetto”. Teatro e volontariato, una simbiosi in cui ha creduto il sindaco di Pontenure Manola Groppi: “Per due giorni la piazza si vestirà di rosa, grazie alla collaborazione dei commercianti che assieme ai cittadini di Pontenure si sono dimostrati sensibili e accoglienti verso questo tipo di iniziative”.

Durante il festival sarà presente il camper salute portato nelle piazze da Lilt per illustrare il progetto dell’associazione rivolto ai giovani e sarà possibile gustare alla gelateria “Cono d’Oro” il “gusto della salute”, una ricetta pensata per l’occasione: il ricavato ottenuto dai coni gelato sarà interamente devoluto alla Lilt.

L’organizzazione del Pandora Improv Festival e il sindaco di Pontenure hanno voluto ringraziare Alberto Dosi, consigliere della fondazione di Piacenza e Vigevano, “per aver sostenuto il progetto”. “Abbiamo constatato – sottolinea lo stesso Dosi – l’anno scorso un salto di qualità, grazie anche al nostro contributo, e anche quest’anno abbiamo deciso di rinnovare il nostro sostegno”.

COSA VUOL DIRE FARE TEATRO DI IMPROVVISAZIONENella recitazione, improvvisare significa applicare varianti al copione o canovaccio. Abbiamo tracce di questa tecnica fin da Aristotele, principalmente legata alla commedia e al teatro popolare. Saranno poi Plauto e Istrione a portare l’improvvisazione a diventare un fondamento della commedia dell’arte. Caratteristiche fondamentali dell’improvvisazione teatrale dei gruppi d’avanguardia del ‘900 sono il lavoro di gruppo, la comunicatività e la creatività. Gli attori non conoscono quello che i loro compagni di scena faranno durante lo spettacolo, questo significa che i buoni spettacoli sono frutto di una lunga e complessa preparazione.

“L’arte dell’improvvisazione non si può improvvisare” – sottolinea con un efficace gioco di parole il presidente Lilt; il Pandora Collective ha all’attivo 16 workshop di diversi livelli di preparazione, ai quali tutti possono partecipare per provare a sperimentare questo tipo di disciplina.

IL CALENDARIO DEGLI SPETTACOLI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.