Trasformazione dei territori, ai Teatini lezione dell’architetto spagnolo Palerm Salazar

Sbarca a Piacenza il prestigioso festival MantovArchietettura, il ciclo di incontri e conferenze che anima Mantova nei mesi di maggio e giugno (mantovarchitettura.polimi.it).

L’appuntamento è per giovedì 23 maggio, a partire dalle ore 18, alla Sala dei Teatini, con una lezione/conferenza di Juan Manuel Palerm Salazar, architetto spagnolo di Tenerife (Isole Canarie), autore di numerosi lavori anche alla scala del territorio, una delle figure più interessanti del panorama della progettazione dei paesaggi contemporanei.

“Ci sono molteplici motivi di interesse in questo appuntamento speciale – spiega Sara Protasoni, docente e coordinatrice del Master in Sustainable Architecture and Landscape Design presso il Polo di Piacenza del Politecnico, che introdurrà la conferenza -. Innanzitutto è il frutto di una collaborazione tra il nostro Campus e quello di Mantova e ci permette di ospitare un momento di un evento che ha una forte risonanza internazionale. Anche per questo ci fa molto piacere che l’appuntamento abbia il patrocinio del Comune di Piacenza e del locale Ordine degli Architetti”.

“Il Politecnico è una straordinaria opportunità per Piacenza, anche per le relazioni che permette di sviluppare a diversa scala. Noi, con i nostri docenti e i nostri studenti, ci impegniamo al massimo perché la città sia sempre più riconosciuta come un luogo di cultura e di diffusione della cultura architettonica. E la conferenza di giovedì è in questo senso un’occasione significativa”.

Dal punto di vista dei contenuti Juan Manuel Palerm Salazar permetterà di affrontare e discutere alcuni temi assolutamente centrali nel dibattito contemporaneo sulla trasformazione dei territori. Dal prossimo semestre l’architetto spagnolo insegnerà proprio all’interno del Master in Sustainable Architecture and Landscape Design del Campus di Piacenza del Politecnico di Milano, in linea con una tendenza ormai consolidata di avere – nel corpo docente – alcune figure di primo piano a livello internazionale.

La partecipazione è libera.
La conferenza si terrà in italiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.