“Vogliamo ampliare i diritti senza toglierli a nessuno” fotogallery

I diritti in cammino anche sotto la pioggia. Il maltempo annunciato non ha scoraggiato gli organizzatori del corteo per chiedere più diritti e contro ogni discriminazione.

Il corteo dei diritti in cammino

La marcia colorata, partita dalla stazione ferroviaria di Piacenza, ha percorso alcune strade cittadine del centro storico, ha attraversato piazza Duomo per arrivare in piazza Cavalli, con tante bandiere arcobaleno.

Oltre alle associazioni omosessuali, presenti anche altre realtà politiche e sociali.

“Il corteo è il culmine del festival dei Diritti in cammino, alla sua prima edizione, – ha spiegato Davide Bastoni, di Arcigay Piacenza – vogliamo sensibilizzare i cittadini sul tema dei diritti che vanno estesi a tutti.

La diversità è una ricchezza nella società e dobbiamo sostenerla difendendo i diritti anche delle minoranze, quelle sessuali, etniche, per una società più aperta e più giusta.

Nonostante la pioggia ci siamo messi in cammino per manifestare insieme, valeva la pena farlo, per convincere anche la maggioranza delle persone che è più lenta a comprendere i nostri temi, ma credo che sia positivo dialogare con chi è lontano dalle nostre posizioni perchè noi chiediamo solo diritti e non ne togliamo a nessuno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.