Atletica Piacenza, nuovi record per Simone Boiocchi nei 100 e 200

Prosegue la stagione dell’Atletica Piacenza, impegnatissima nei Campionati italiani e regionali delle diverse categorie.

Nel corso dell’ultimo week end si sono tenuti i Campionati italiani FISDIR a Macerata. A portare alti i colori biancorossi è stato ancora una volta Simone Boiocchi: splendido interprete delle gare di velocità, Simone è ai vertici della sua categoria da anni ormai e questa occasione ne è stata la conferma.

Sabato si è cimentato nei 100 metri e con una volata magistrale ha ottenuto il proprio primato personale, portato a 12”37, aggiudicandosi la quarta piazza della categoria Assoluti e l’argento in quella Seniores. Domenica è stata invece la volta dei 200: anche nel mezzo giro Simone si è migliorato fermando il cronometro a 25”32, che ha rappresentato un altro quarto posto assoluto e il bronzo nella sua categoria.

Risultati eccellenti per lo sprinter piacentino, fiore all’occhiello dell’Atletica Piacenza, associazione in grado di valorizzare tutti i ragazzi che siano disposti a mettersi in gioco, indipendentemente dalle situazioni di partenza: grazie infatti alle sapienti cure dell’allenatore e presidente Fabrizio Dallavalle, coadiuvato da Sergio Mazzocchi, Simone negli ultimi anni ha raggiunto numerosi risultati nello sport e fuori.

Quagliaroli atletica pc

Domenica 9 giugno si sono invece tenuti i Campionati di società regionali della categoria Ragazzi e Ragazze. L’Atletica Piacenza ha schierato due nutrite compagini, guidate dal responsabile di settore Antonino Parrello: quella maschile è infine giunta nona, quella femminile invece quattordicesima.

I migliori risultati individuali sono stati quelli di Sitota Lambrini: dopo aver scagliato il peso a 15,62, record personale, Sitota ha corso i 1000 metri in 2’58”67. Bene anche Antonio Petitto nel salto in lungo, in cui è arrivato ottavo con un salto a 4,12. Carolina Quagliaroli è giunta quarta nel salto in alto, grazie ad una bella serie di salti, culminata con la misura di 1,37 metri.

Si segnala inoltre il rientro in pedana di Andrea Dallavalle nel salto triplo: a Imola, in occasione dei Campionati italiani di società, il giovane finanziere ha impressionato saltando a 16,35. La misura rappresenta la seconda prestazione under 23 dell’anno e il minimo di partecipazione per i Campionati Europei under 23.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.