PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bosso, Cammariere e Concato fra i protagonisti del Valtidone Festival

Più informazioni su

Parte l’8 giugno il Valtidone Festival, giunto alla ventiduesima edizione: undici i comuni coinvolti e centinaia i musicisti che si esibiranno fino al prossimo 29 novembre.

Il Valtidone Festival offre anche per quest’edizione un programma ricco, in grado di unire finalità ludiche e formative alla promozione e valorizzazione dei giovani talenti. Il progetto porta con sé anche un’importante funzione sociale, abbraccia infatti una raccolta fondi per l’associazione “Amici dell’Hospice”.

La rassegna ha tre anime: quella dei concorsi musicali di ottimo livello internazionale, che hanno attirato negli anni più di 8mila artisti musicali di qualità, quella dei concerti orientati alla promozione dei giovani talenti e il Valtidone Summer Camp, che organizza corsi di alto perfezionamento musicale.

Il festival si sposterà in varie location offerte dalla vallata più occidentale della provincia di Piacenza, un’area ampia che offre grazie alle sue colline ricche di frutteti e di vigneti luoghi suggestivi e importanti. Realtà talvolta sconosciute e preziose che grazie ai concerti vengono messe in evidenza nella loro bellezza caratteristica.

La presentazione del Valtidone Festival

A presentare il programma dettagliato il direttore artistico Livio Bollani: “Le chicche in cartellone sono davvero tante quest’anno, artisti importanti che per la prima volta arriveranno in Valtidone e altri che torneranno con nuovi progetti. Nuove location, alcune misconosciute ma caratteristiche come la località San Lupo nel comune di Ziano, che offre un bellissimo saliscendi fra le colline e sicuramente non mancherà di stupire i nostri spettatori”.

“Fra gli ospiti – sottolinea Bollani – nomi importanti nel panorama musicale, come la pluripremiata autrice della colonna sonora del film “Basilicata Coast to Coast” Rita Marcotulli; insieme a lei Enrico Rava e Danilo Rea; Fabrizio Bosso, per la prima volta in Valtidone con un progetto di cui è leader; a inizio luglio la band ispanico-balcanica di Galoic e Cordovil con un progetto pirotecnico; Sergio Cammariere con il progetto “La fine di tutti i guai”, nuovo disco presentato nel mese di maggio”.

“Ci saranno poi due omaggi, il primo a De Andrè in chiave femminile con Claudia Pastorino e i Dodecacellos, il secondo ad Alda Merini, poesia in musica con Monica Guerritore, Giovanni Nuti e José Orlando Luciano Quartet.

Donatella Ronconi, direttrice editoriale di Libertà e presidente della Fondazione Libertà, sostenitrice del progetto sin dalla sua nascita, racconta il festival come “un appuntamento per i piacentini e non solo, che si svolge tra castelli e palazzi prestigiosi di tutta la provincia di Piacenza e permette di conoscere i nostri luoghi, tutti pieni di sorprese”.

Per Alberto Dosi, in rappresentanza della Fondazione di Piacenza e Vigevano, promotrice dell’evento, “la chiave del Festival consiste nella volontà da parte del direttore artistico Livio Bollani di portare artisti di alta qualità per far conoscere il nostro territorio creando un cartellone in grado di combinare arte musicale di ogni genere e patrimonio storico artistico e enogastronomico.”

Fra i rappresentanti delle amministrazioni comunali che ospitano le date del festival, Claudia Ferrari, sindaco di Sarmato ha evidenziato il valore della rassegna anche per “l’assenza di limiti nei generi musicali offerti, che può essere occasione di grande spunto e interesse per tutti”. “Si tratta di un contenitore culturale molto prestigioso che dà lustro al nostro territorio – aggiunge Valentina Strigliati per il comune di Castel san Giovanni – abbiamo scelto di scommettere sugli eventi del Valtidone Festival che l’anno scorso ci ha permesso di sfiorare le 2mila presenze ai concerti”.

Nella pagina successiva il programma completo e gli approfondimenti sui concerti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.